Mezzo passo falso Juve a Crotone, è ancora Work in progress

di Roberto Nizzotti |

Un altro step di questo work in progress che è la Juventus di Pirlo.

La gara vs il Crotone, terminata con un pareggio per 1-1, ha visto una squadra che deve migliorare tanto nel palleggio, che dev’essere veloce per più fasi della gara, nella fase di non possesso, ma che ha anche confermato di avere carattere e di aver sposato appieno le idee portate da Pirlo che porta avanti anche nelle situazioni di difficoltà.

Il momento è particolare, tra COVID, infortuni e soste nazionali le assenze, o i giocatori non al massimo della condizione, erano tante e importanti e sopperire a queste non era affatto facile.

Per farlo, oltretutto con due ragazzi dell’Under 23, bisogna avere uno spirito di squadra importante e una struttura tattica chiara da seguire, sempre, e la Juve ha mostrato di avere tutto ciò.

Inutile sperare di vedere adesso il gioco del Barcelona di Guardiola, è utopico in condizioni normali figuriamoci ora, bisogna però capire quali aspetti poter e dover valutare per cercare di capire cosa può dare questa Juve.

Partendo dal presupposto che vede la Juve come un cantiere aperto, e con normale delusione per il solo punto conquistato, vedere una squadra che, come detto prima, è viva, che ha chiaro in mente il piano, che nelle difficoltà non si sfalda ma si esalta e che comunque mostra accenni importanti di ciò che può essere è, ad oggi, una buonissima base di lavoro.

Impariamo a dare tempo al tempo. 


JUVENTIBUS LIVE