VOTI PINDARICI Siviglia-Juventus 1-0 UCL

di Andrea Pegolo |

Buffon – voto 7
Dimostra di essere un valido professionista anche nei panni borghesi di Clark Kent. Già, perché quando tocca andare nella cabina telefonica e vestire quelli di Superman, invece di uscire in cielo con il pugno proteso, risponde all’interurbana dell’amico Nando.
In altre parole, oggi non sarà Superman, ma dimostra di essere uno dei portieri più forti di sempre.

 

Barzagli – voto 5,5
Tante occasioni da una parte e dall’altra, ma per abilità dei portieri e negligenza degli avanti si ha da subito la sensazione che la gara possa essere decisa da un episodio… Così è ed imprevedibilmente tocca a lui esserne il protagonista sfortunato (pochi mattoni, troppo cartongesso in quel frangente per il nostro The Wall).

 

Bonucci – voto 5,5
Un secondo tempo da dimenticare il prima possibile, magari con l’aiuto del solito motivatore di fiducia.

 

Chiellini – voto 6,5
Il suo agonismo coscienzioso (divenuto tale dopo il Sassuolo) è uno degli aspetti più positivi della pseudo-rinascita bianconera.

 

Lichtsteiner – voto 5,5
Dietro non fa passare nessuno, ma davanti non passa neanche lui: lo marca uno con la 26 nera.

 

Cuadrado (SUB) – voto 6,5
Dona quel tocco reggae & dub alle offensive psichedeliche dei (bianco)neri. Purtroppo però oggi prevale comunque il dark side (seppur in altra versione).

 

Alex Sandro – voto 6
Dietro non è brillante come nelle ultime uscite, davanti dimostra la solita forza sulle gambe e anche una discreta fantasia.

 

Marchisio – voto 6
Ottimo per tre quarti di partita, poi la stanchezza s’impossessa di ogni membrana corporea, ricordandoci forse che un principino, anche se si applica, non è predisposto al super-lavoro.

 

Sturaro – voto 6,5
Una delle migliori partite in bianconero per il sanremese che, per un nonnulla, non partecipa anche al Festival… del gol.

 

Pogba – voto 5,5
Eccolo in versione natalizia: intermittente come le luci dell’albero. Programmato per dieci tipologie di giochi luminosi, pre-impostate in sequenza random, si accende e si spegne per durate imprevedibili.

 

Morata – voto 5
Sbaglia un gol clamoroso nel primo tempo e non è fortunato allo scadere. Per ora se la gioca alla pari con CR7 non per la media gol, ma solo per la media gel.

 

Dybala – voto 7,5 MVP
Quando lo accarezza, il pallone si anima, diventando il dodicesimo bianconero in campo. Ecco il potere di questo ragazzino, coriaceo e romantico, che, come tutto ciò che plasma con la sua creatività, sembra disegnato dalla matita animistica di Altan.
P.S.: Ah, per la cronaca, è riuscito anche ad animare una traversa d’acciaio, facendole gridare vendetta.

 

Allegri – voto 6
Forse il Cacciucco-addicted avrebbe potuto inserire Cuadrado un quarto d’ora prima, ma la sconfitta non può certo essere addebitata a lui, che, se solo avesse potuto oltrepassare l’area tecnica ed entrare in campo, avrebbe realizzato almeno una doppietta coi mocassini, invece di essere denunciato a piede libero dall’ADBPPBC, Associazione per la Difesa delle Bottigliette di Plastica Posizionate a Bordo Campo.