VOTI PINDARICI Juventus-Verona 3-0

di Andrea Pegolo |

Buffon – voto 7
Sono bastate due parate sul Pazzo (la seconda vanificata dal guardalinee) a darci la certezza che Gigione, durante le vacanze in chalet, non è stato seduto davanti al fuoco a sfogliare l’album dei ricordi. No, era in piedi, davanti alla finestra, intento a spannare il vetro con i guantoni… per non smettere mai di guardare la vetta.

 

Caceres – voto 6,5
Questa volta gli tocca il test del pallone e non del palloncino. Anche in questo caso il test è positivo: con lui siamo sempre in una botte di ferro, speriamo solo che il fisico regga (e che non gli riconsegnino la patente).

 

Rugani (SUB) – senza voto

 

Bonucci – voto 7,5 MVP
Dopo il recente letargo, torna alla luce in forma smagliante, vestendo i panni non solo di difensore, ma anche di regista, ala, bomber… Insomma, oggi è IL calciatore TOTALE! Se Rinus Michels fosse ancora dei nostri, sarebbe fiero di lui.

 

Chiellini – voto 6
Tutto sotto controllo… Ehm, quasi tutto, perché il suo piede, quel dannato anticonformista rivoluzionario, è sempre sul piede di guerra. Trattasi di Guerra d’Indipendenza, dal resto del Chiello. Confidiamo in un imminente armistizio!

 

Lichtsteiner – voto 6,5
Eh, non si ferma mai! In certi casi, gira addirittura più volte intorno a se stesso pur di non fermarsi… L’orsetto Duracell, suo personal coach, deve averlo messo sotto durante le feste.

 

Alex Sandro – voto 7
Altro che fascia di competenza, la zona in cui gioca ha tutte le carte in regola per essere definita “zona industriale”. Già, perché per l’ennesima volta la A&S Spa (Società per Azioni… e che azioni!) produce cross e affondi in serie, a catena di montaggio.

 

Marchisio – voto 6,5
Tra il dir e il far, c’è di mezzo il Mar…chisio. Anche oggi il Principino è incredibilmente utile nel ruolo di collante tra i reparti, grazie al suo lavoro certosino le buone intenzioni bianconere si trasformano in azioni concrete.

 

Khedira – voto 6
La sensazione principale è che continui ancora ad auto-testarsi più che a giocare liberamente al pallone.

 

Sturaro (SUB) – senza voto
Entra con molta voglia di picchiare e la sfoga tutta.

 

Pogba – voto 7
Si supera anche oggi, dando vita all’ennesimo spettacolo di Pogball… più che una branca del football, un vero e proprio upgrade, in cui per ora solo lui è capace di cimentarsi e di dettare regole. Futuro, stiamo arrivando!

 

Morata – voto 6
Lotta come un leone e corre come un ghepardo. Risultato? Suscita la tenerezza di un gattino zoppo sotto la pioggia. Alvarino, arriveranno tempi migliori, non mollare!

 

Zaza (SUB) – voto 7
Il pitbull continua a dimostrarsi affamato. Addenta tutto, avversari, palloni, opportunità… Con questo mordente, se nessuno gli metterà la museruola, entrerà di diritto nella Hall of “fame”!

 

Dybala – voto 7,5
Illumina la gara con una parabola mistica, predica calcio per 90’, si produce nella moltiplicazione di agganci volanti e dribbling in corsa… Santi numi! Tra tanti millantatori, ecco finalmente il sommo Profeta.

 

Allegri – voto 7
Era importante non sottovalutare l’avversario e centrare il giusto approccio alla gara. Così è stato e, perfino sul 3-0, non ci sono stati cali di tensione… Max rispetto per il lavoro di Max.