VOTI PINDARICI Inter-Juventus 3-0 CI

di Andrea Pegolo |

Neto – voto 6
A fine gara, la questura di Oslo viene inondata di telefonate da numeri con prefisso “02”, che segnalano l’avvistamento de “L’urlo” di Munch al Meazza… Si tratta del terzo furto del quadro? Macché, è Neto.

 

Lichtsteiner – voto 4
C’era una volta il TGV, ora c’è il TOLPM, Trenino dell’Orrore al Luna Park di Milano. Cinque metri di binario circolare, vietato ai maggiori di 7 anni.

 

Barzagli (SUB) – voto 6
Non è la solita muraglia cinese, sembra piuttosto il muretto de “I ragazzi del muretto”, ma anche in versione ridotta, considerato il livello collettivo, non sfigura.

 

Bonucci – voto 6,5
Catapultato su un’isola deserta, come Chuck Noland (Tom Hanks) in Cast Away, cerca di fare l’unica cosa possibile: sopravvivere. Si arrangia alla buona, s’impegna al massimo e ci riesce al meglio, regalando ai suoi il lieto fine.

 

Rugani – voto 3
Se Bonucci è Chuck Noland (Tom Hanks), Rugani è Wilson, l’amico immaginario a forma di pallone (neppure da calcio, da volley!).
P.S.: tanti errori in fase difensiva (oltre al rigore regalato), ma anche tantissimi errori tecnici, d’impostazione. Solo una serata no o dovrebbe darsi al beach volley su un’isola deserta?

 

Alex Sandro – voto 5,5
Nel primo tempo, come al solito, si mangia come un cannibale il “grande prato verde” (dove, ricordiamo, “nascono speranze”). Poi entra Biabiany, in versione pifferaio magico, e di verde vede solo i sorci.

 

Hernanes – voto 4
Lento e macchinoso, impossibile per il regista RAI mandare in onda un replay delle sue giocate, se no “Porta a Porta” va in onda alle ore 28 e 85.

 

Lemina (SUB) – voto 6
Dà l’anima e copre bene il campo… Con “qualche” minuto in più nelle gambe, può tornare utile nel finale di stagione.

 

Sturaro – voto 5,5
Non solo fa quel che può, prova anche a fare quel che non può… Segnale di un disordine tattico indipendente dalle sue volontà.

 

Asamoah – voto 5
Assediato da tutti i lati, fa la fine di Cartagine… speriamo solo non sia per colpa delle cartilagini.

 

Pogba (SUB) – voto 6,5
Tecnica, fisico, spregiudicatezza. Tutto ciò che manca alla Juve del Meazza entra in campo all’86’, ma un solo calciatore non può fare miracoli se dall’altra parte c’è un certo Jesus.

 

Cuadrado – voto 5
Dopo il primo tentativo di triangolo finisce dentro al Triangolo… delle Bermuda. Soldini, vai a riprenderlo, please!

 

Morata – voto 5
Questo Alvaro pò esse piuma o pò essere fero. Dipende solo da lui… E questo fa piuttosto rabbia.

 

Zaza – voto 6,5
Tiene in piedi da solo l’attacco bianconero, inventandosi anche un paio di palle gol dal nulla. Merita più spazio, ma non nella prossima vita, in questa.

 

Allegri – voto 5
Errato approccio alla gara… Invece di gridare “State tranquilli!” per 120 minuti, forse avrebbe dovuto gridare ai suoi “Agitatevi!” dal primo minuto.