Verso Napoli-Juventus: alle prese con formazione e infortuni

di Susanna Gatto |

Domani sera alle ore 18:00 al Diego Armando Maradona la Juventus affronterà la sfida di ritorno contro il Napoli, in maniera al quanto insolita, senza che la partita di andata sia stata disputata. I Bianconeri arrivano ad affrontare la ventiduesima gara di campionato con grande entusiasmo, dopo essersi aggiudicati il passaggio in finale di Coppa Italia contro l’Inter e con il sesto cleen sheet consecutivo. Il Napoli, d’altra parte, gode certamente di minori entusiasmi, non solo a causa dell’uscita in semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta, ma anche sulla base dei problemi tra la società e un Rino Gattuso che vede sempre più vacillare la sua permanenza sulla panchina partenopea.

I due mister, Andrea Pirlo e Rino Gattuso, grandi amici ed ex compagni di squadra, per la partita che li vede affrontarsi, dovranno cercare entrambi di mettere in campo la miglior formazione alle prese con un numero notevole di infortunati. Nelle ultime ore, infatti, non sono arrivate dal JMedical notizie incoraggianti sulla lista dei Bianconeri indisponibili, per lo meno per la partita contro il Napoli. Andrea Pirlo nella conferenza stampa prepartita ha confermato l’assenza di Dybala e Arthur, entrambi alle prese con degli acciacchi che non permettono il loro rientro nella partita di domani sera. Le condizioni dell’argentino e del brasiliano saranno valutate giorno per giorno, come è possibile leggere dal comunicato della Juventus, augurandoci di poterli avere a disposizione per la gara di andata di Champions League contro il Porto. Sono ancora in dubbio Bonucci e Ramsey alle prese con un affaticamento muscolare e McKennie, che sarà convocato salvo complicazioni, il quale ha avuto nelle ultime settimane un lieve problema all’anca.

In vista della partita di Champions League di mercoledì, è chiaro che il Mister bianconero dovrà dosare le forze e preparare una formazione che però sia pronta a conquistare i tre punti in campionato. Come sottolineato da Katia Nicotra nella puntata odierna di Casa Juventibus, la Juventus dovrà pensare prima di tutto a vincere la partita di campionato e non può permettersi di concentrare le sue attenzioni esclusivamente nella sfida contro il Porto, pensiero ribadito in più occasioni dallo stesso Andrea Pirlo. Nella puntata, parlando quindi della possibile formazione da schierare contro i Partenopei, è intervenuto anche Federico Casotti il quale ha affermato le seguenti parole: «anche la Juventus dovrà fare i conti con le numerose assenze che la vedono obbligata nelle scelte di formazione. Il Napoli è in un momento difficile, è uscito dalla Coppa e ha anche il pensiero dell’Europa League, gioca quindi per due competizioni. Non bisogna però sottovalutare la squadra di casa perché la Juventus è una motivatrice natuale per le squadre in difficoltà, com’è successo per la Fiorentina. Per la Juventus però è fondamentale vincere per aumentare il divario tra le prime tre e il resto della classifica».

I Bianconeri, quindi, dovranno fare a meno di Arthur, il giocatore che sembrava aver dato solidità a quel reparto che da tempo oramai rappresenta un rebus per la squadra e dovrà affidarsi ai due che nelle ultime partite (Roma e Inter) hanno guidato il reparto: Bentancur e Rabiot. Le loro prestazioni recenti hanno comunque soddisfatto a grandi linee le aspettative, vero è che avere il brasiliano a disposizione in vista delle prossime gare darebbe ulteriori garanzie fondamentali in un mese abbastanza tosto come quello di febbraio.