Riforma Diritti TV: come spenderanno le piccole

di Toccoditacco |

Con la nuova riforma dei diritti TV prospettata in questi giorni, si profilano nuovi scenari per la Serie A.
Meno introiti per le cosiddette Big e nuove corpose e inaspettate entrate per le medio piccole squadre.
Ma come verranno riutilizzate queste nuove risorse?
Forse per rinforzare gli organici? Ma per favore!

Con una serie A spaccata e con le 3 retrocesse già praticamente sicure da Gennaio quale pazzo potrebbe avere interesse a prendere un nuovo giocatore?

Vediamo quali potrebbero essere le REALI esigenze di alcune squadre del nostro campionato, in particolare le piccole squadre che lottano per la salvezza:

MILAN
Tralasciando Verona e Benevento, già spacciate, tra le piccole il Milan è la squadra più difficile da decifrare. Non si capisce bene il piano pluriennale di recupero dei soldi investiti per la faronica campagna acquisti, quindi qualche soldino fresco sarà investito per la priorità del momento: un difensore centrale valido al posto del giovane Leonardo Bonucci, arrivato con le migliori intenzioni ma al momento in grave crisi tecnica dovuta ai frequenti giramenti di testa per perdita di equilibri da spostare.

UDINESE
Oltre ai soldi che annualmente Marotta versa nelle casse di Pozzo in sede di mercato, l’Udinese dovrebbe
prendere tra i 5 e i 7 milioni in più l’anno. Sull’aumento siamo tutti d’accordo, piuttosto che dargliene 20 di milioni in cambi di stelle assolute come Isla o Pereyra. L’Udinese però lo Stadio lo ha già fatto e i Pozzo i milioni li fanno col Watford per cui l’aumento sarà destinato tutto a boccioni di vino per il pubblico friulano da distribuire durante le gare per reggere al gioco frizzante della squadra di casa e riuscire a capire le interviste post-gara di Delneri.

SASSUOLO
il Sassuolo reinvestirà i soldi in più dalla nuova ripartizione dei diritti per rinnovare a vita il contratto di Berardi, ovvio. La giovanissima speranza italiana (che ormai va per i 24 anni…) non si sente ancora pronta per il grande salto in un top club, per il sesto anno consecutivo. In realtà oltre al rinnovo il Sassuolo stipulerà per Berardi anche una polizza sanitaria contro acciacchi di vecchiaia tipici, come l’artrite o l’osteoporosi, perché poi metti caso che a 35 anni davvero voglia spiccare il salto!
poi si invecchia tutti.

GENOA
Pare che la squadra di Preziosi destinerà molti dei suoi guadagni nella ristampa di nuove magliette da gioco. Visti i modesti risultati sul campo infatti alle prossime sconfitte casalinghe i genoani si ritroveranno nuovamente accerchiati dagli ultras a bordocampo che costringeranno i giocatori a consegnare le magliette perché considerati indegni, occorre rifornire al più presto i magazzini…

ATALANTA
L’Atalanta da grande e lungimirante società punterà al mondo multimediale. Con i soldi in più creerà il suo canale Youtube dove potrà caricare tutti i video Instagram delle acrobazie spettacolari del Papu Gomez: canti, balletti, mossettine e simulazioni, con labbra screpolate annesse…Il resto del malloppo sarà invece utilizzata per un’altra di quelle cose date dalla Juve all’Atalanta che non rivedremo più indietro: Spinazzola…

TORINO
Cairo, che non è stupido (al massimo lo disegnano così), potrebbe farci tornare indietro i soldi come seconda rata per l’acquisto di Rincon. Per il resto non ci sono grosse spese per il club granata a parte i soldi per ricomprare le migliaia di bottigliette d’acqua calciate da Sinisa in panchina. Peraltro, giocando poi solo due gare in stagione (il derby di andata e quello di ritorno) il Toro spende pochissimo anche in allenamenti e divise ufficiali.

SAMPDORIA
Come mai potrebbe spendere qualche milioncino in più il buon Ferrero visto che la sua Samp viaggia già a mille? Sembra talco ma non è serve a darti l’allegriaaaa! Ma nooooo, cosa avete pensato? Da buon produttore cinematografico Ferrero ha intenzione di realizzare un film su POLLON!

SPAL
La squadra ferrarese sa già come utilizzare i milioni in più dai diritti TV, saldare tutte le fatture arrivate in sede per prestazioni extra richieste dal bomber Marco Borriello: abbonamento completo centro estetico “Lampados” di Ferrara, 72 pernottamenti al Motel “Una Botta e Via”, 12 voli a/r Ferrara-Formentera più incluso noleggio della pensione “Dos bottas e vìa” (stessa catena), fornitura DeLuxe “MilleMiglia” per un anno da parte della società Durex, etc., etc.

CROTONE
Al Crotone che gli frega di rinforzare la rosa? Se tutto va come l’anno scorso dopo 8 mesi da Atletico Scapoli vs Ammogliati sono bastati 15 giorni da Olanda di Crujiff per salvarsi. Al massimo potrebbe modernizzare lo stadio per dare un servizio migliore agli spettatori o, e si fa molto prima, migliorare la visuale del campo di gioco dalle stanze dell’Ospedale costruito dietro, offrendo così un reale servizio di Hospitality con visione della gara, check-up medico e pronto soccorso in stanza in caso di gare al cardiopalma o prestazioni da crisi di nervi.

La Juve dal canto suo cercherà di rimediare al taglio dei ca. 40 milioni in meno con una semplice ma geniale operazione: rinunciare per sempre a spese di viaggio, logistica, alloggio, vitto e preparazione di Finali Champions eventuali. Che ci spediscano pure la medaglia del secondo posto a casa, anzi, se la tengano, grazie!

E che poi non si dica che alla Juve non interessa migliorare il sistema calcio in italia!