Tutte le vedove juventine

di Sandro Scarpa |

La tifoseria Juventus è una delle  più VEDOVE in assoluto. Ogni juventino è “vedovo” del centrocampo Pirlo, Pogba, Vidal (Marchisio), eppure dopo la loro partenza abbiamo vinto tutto in Italia e siamo tornati in finale di Champions.

E’ più facile trovare uno juventino “vedovo” di Tevez o Cancelo che un romanista “vedovo” di Alisson e Salah. Eppure i primi non hanno vinto quasi nulla mentre la Juve continuava a vincere, mentre i due ex-giallorossi hanno vinto tutto fuori dall’Urbe. Ci siamo scoperti “vedove di Coman” (pronti a scoprirci vedove di Icardi, o di Nagelsmann, o Caldara…), ma nessun interista rimpiangeva Perisic.

Se siamo così “vedove” è perché da un lato sacralizziamo ogni piccolo/grande ciclo vincente, dall’altro siamo sempre ipercritici col presente ed è spontaneo per noi pensare: “Awww, ti ricordi quando c’era LUI? Che nostalgia!”

Siamo stati “vedove” anche di chi non è arrivato: “vedove” di Nainggolan, Caldara (…),  Cavani e, ora che sembra essere sfumato, è un proliferare di “vedove di Suarez”. 

Ripercorriamo  le vedovanze più diffuse di questi ultimi 10 anni, ben sapendo che tutto è possibile nel futuro, anche vedere “Vedove di De Sciglio” al primo cross azzeccato con la Roma…

5° posto: VEDOVE DI CONTE

Vedovanza tremenda e inconsolabile. Lutto improvviso anche se ogni estate ci rompeva le palle con alti gemiti per Matri e Giaccherini e il mancato arrivo di Iturbe. Dai 7° posti all’apoteosi, con soli 10€. Poi è arrivato Allegri (altro coltello infilato nella piaga) che va in finale e vince pure qualche Coppa Italia…

Mantra: “Allegri vince grazie a Conte. Anche dopo 4 anni.”
Forza: “Conte ha vinto con 4 scarponi e ha vinto dovunque (o quasi)”
Debolezza: “Ci vorranno 10 anni per vedere un’italiana arrivi in finale. Fidatevi!”
Persistenza: Attualissimo. “Non ci è riuscito l’anno scorso, ma sarà il primo a batterci”

4° posto: VEDOVE DI VIDAL/POGBA

Vedovanza della frustrazione. I più forti della Terra di Mezzo, pagati 4 soldi, diventati Avengers e rimpiazzati dai bidoni Lemina, Rincon, Rabiot (pre-Covid) e Ramsey (post-Covid). Così non vinceremo mai la Champions! Poi Pogba in 4 anni in CL segna solo allo Young Boys e Vidal nonostante Bayern, Barca, Pep e Messi non arriva in finale (Rincon sì…), ma “con loro l’alzavamo. Di sicuro!”

Mantra: “Centrocampo più forte della storia. Smantellato!”
Forza: “Pogba distrutto da Mou. Ha vinto un Mondiale! Vidal non mollava un cazzo!”
Debolezza: “Alla Juve in vacanza! / Via dalla Juve per vincere la UCL!”
Persistenza: Attualissimo, al primo liscio di McKennie il guaito “Pogbaaaa” si leverà altissimo e ogni gol di Vidal in nerazzurro sarà una morte eterna.

3° posto: VEDOVE DI MAROTTA

Vedovanza a scoppio ritardato. Dai botti dello champagne con qualche sommesso “Ce ne pentiremo…” a singhiozzi luttuosi dopo i (presunti) flop di Paratici. Più si offusca il ricordo, più Beppe manca. Mancano le supercazzole, i parametri 0, gli impicci coi procuratori. Poi certo, da DG si fa mettere i piedi in testa da Conte e dopo Delneri avrebbe voluto Mazzarri, ma manca il suo sorriso sornione…

Mantra: “Con Marotta certe cose non sarebbero successe. Paralisi inadatto!”
Forza: “In 7 anni crescita assurda del fatturato, titoli, acquisti geniali, zero spifferi!”
Debolezza: “Rinnovo Khedira. CR7? No! Pogba out e Pipa in i miei migliori affari!”
Persistenza: Attuale, ogni giorno che passa senza comprare de Ligt e Ronaldo (o vendere Higuain e Khedira a 60 milioni) è tutto un fiorire di “Ahhh, se c’era Marotta!”.

2° posto: VEDOVE DI DANI ALVES/CANCELO

Vedovanza “concettuale”: solo così si vince in Europa! Prima in Europa si vinceva “SOLO con i top, Messi e CR7”, poi abbiamo scoperto che si vinceva “SOLO con top mister come Klopp e Guardiola!”, ora si vince “SOLO con terzini attaccanti, iperveloci e tecnici come TAA e Davies!”

Mantra: (appunto) “Solo con terzini come Alves e Cancelo si vince in Europa!”
Forza: “Dani ci ha portato a Cardiff, Joao due assist con l’Ajax!”
Debolezza: “Eh, ma appunto manco con Dani e Joao l’abbiamo alzata…”
Persistenza: attualissima, e vorrei pure vedere con Danilo e De Sciglio…
1° posto: VEDOVE DI ALLEGRI

Vedovanza sorniona. Tutti sapevano che separarsi era doveroso ma abbiamo cominciato a piangere (qualcuno di gioia) già dalla conferenza d’addio. Molti hanno continuato a piangere di più con l’arrivo di Sarri, con la rosa logora, con i gol subiti, i KO, con il Lione. Lamentazioni e uggiolìì per Allegri diventavano più compatti ad ogni scatarrata di Sarri. Poi certo, stranamente resta discuppato dopo 18 mesi, ma “Ahh, ti ricordi di Minnesota?”

Mantra: “Se ci sono allenatori che non vincono mai ci sarà un motivo, no?”
Forza: “Con Allegri la rosa era mostruosa, ora dobbiamo vendere 15 brocchi”
Debolezza: “Dybala mezz’ala”.
Persistenza: non troppo attuale ora con l’entusiasmo Pirlo, ma al primo pareggino scopriremo nostro malgrado di non averlo più sotto contratto…e sarà tutto un “Torna MAAACS!” e molti “Torna Mauriziooooo!”.


JUVENTIBUS LIVE