Ho trovato un foglio per terra

di Juventibus |

Ieri passando in Corso Galileo Ferraris, vicino al raccoglitore della carta, ho trovato un foglio, forse lasciato durante il trasloco verso la nuova sede della Continassa.

Era il riassunto della riunione post Cardiff, in cui la dirigenza della Juventus fissava gli obiettivi per il calciomercato 2017/18.
Ve lo riporto in modo integrale.

3 giugno 2017

RIUNIONE PRELIMINARE CALCIOMERCATO 2017/18

Obiettivo

Rafforzamento e ringiovanimento della rosa.

Attacco

Schick, ottima promessa, contatto col giocatore, intercede Pavel, parliamo con Ferrero e chiudiamo subito.

Centrali difesa

Fare cassa su Bonucci, eliminando screzi interni con spogliatoio e allenatore. Modulo 17/18: difesa a 4, con 2 centrali titolari alla volta, restiamo così.
Con l’arrivo di Caldara l’anno prossimo, Leo può essere sacrificato, portiamo a casa 40–60M per altre operazioni.

Esterni alti

L’anno scorso è stato il nostro punto debole.
Mandzukic ha fatto bene, ma adattato al ruolo, Cuadrado si è spento nel finale di stagione, siamo stati costretti ad inventarci Dani Alves (ottime performance) o all’occorrenza Sturaro (totalmente fuori ruolo sulla sinistra) e Lemina (insufficiente sulla destra)
Pjaca non disponibile fino a Gennaio.

Servono 2 esterni che possano giocare su entrambi i lati, abbastanza giovani, già affermati o potenziali campioni.
Obiettivi primari: Douglas Costa e Bernardeschi.

Esterni Difesa

Ringiovaniamo e aggiungiamo versatilità con De Sciglio, perfetto rincalzo dei 2 titolari brasiliani, vediamo poi se tenere Lichtsteiner o Asamoah come quarto a seconda delle offerte.

Centrocampo

Mettiamo in rosa Bentancur, abbassando l’età media e aggiungendo versatilità al reparto.
Proviamo a cedere i rincalzi: Lemina, Rincon, Mandragora e se arriva una buona offerta anche Sturaro.
Aspettiamo luglio/agosto per approfittare di eventuali occasioni del mercato, e arrivare a Matuidi, N’zonzi, o colpo a sorpresa (sentire Barcellona per Iniesta), ma senza fretta.

Portiere

Via Neto, facciamo plusvalenza e prendiamo un portiere esperto in Italia che dia sicurezza, attendendo cosa succede per Donnarumma.
Szczesny è il profilo ideale.

Quindi se i piani fossero andati come preventivato, oggi avremmo questo:

11 titolare

Buffon, Dani Alves, Benatia, Chiellini, Sandro, Pjanic, Khedira/(altro centrocampista), Bernardeschi, Dybala, Douglas Costa, Higuain.

Quindi:
– un reparto d’attacco molto arricchito sia tra i titolari che in panchina (Cuadrado, Pjaca, Mandzukic, Schick)
– Una difesa che perdeva Bonucci, ma aveva un’alternativa in più sulle fasce
– un centrocampo arricchito da un giovane promettente e da un buon giocatore (ancora non identificato) che si sarebbe alternato con Pjanic e Khedira dando più spessore ad un reparto che a parte Marchisio presentava rincalzi non all’altezza.

C’è un però…

Non tutto però va come si pensa e …

1 – Dani Alves decide che non ne vuole più saperne di stare alla Juve, aprendo una voragine sulla destra, dove si era pensato di intervenire solo sul rincalzo.

2 – Schick ha problemi fisici e il suo tesseramento (a 30M) è un rischio troppo grande da correre.

3 – Centrocampisti fortissimi non sono al momento sul mercato e quelli medi hanno cifre ancora troppo alte.

Ed eccoci qui al 20 luglio con un mercato che stenta a decollare, un mercato in cui anche gli acquisti preventivati non soddisfano la tifoseria perché la rosa al momento, nonostante il colpaccio di Douglas Costa, appare indebolita nel suo 11 titolare: De Sciglio per Dani Alves e Benatia per Bonucci, in puri termini algebrici, non possono essere compensati dalla classe di Douglas Costa per uno tra Cuadrado e Mandzukic.

Cosa resta da fare?

Aspettare e provare ad avere fiducia nella capacità di reazione della nostra dirigenza, capace di sostituire Conte con Allegri in 2 giorni, ma ahimè, anche meno pronta nel trovare i sostituti di Vidal e Pogba a mercato in corso.

Scenari possibili

Ammesso che si riescano a cedere i 3 rincalzi di centrocampo (Rincon, Lemina, Mandragora) questi sono gli scenari possibili:

Woooooow!

Si cedono anche Sturaro e Lichtsteiner e si riempiono le 3 caselle acquisti con:

1 – Bernardeschi per tutti i ruoli d’attacco;

2 – un top a centrocampo (Kroos, Modric, Rakitic)

3 – Bellerin a destra

Va beh…

Si cede anche Sturaro

  • Bernardeschi per tutti i ruoli d’attacco
  • un centrocampista giovane di prospettiva, magari in prestito (Emre Can, Gortezka, Renato Sanches) o un buon centrocampista affermato (Matic, N’zonzi, Matuidi…)

Moriremo tutti

Non si cedono altri nella rosa

1 – Si lascia Pjaca fuori dalla rosa Champions fino a gennaio

2 – Si acquista una punta di riserva d’occasione, magari capace di fare anche l’esterno o il trequartista.

3 – Si acquista un centrale difensivo sui 30–35M (de Vrij, Manolas, Garay)

4 – Si tiene Sturaro a centrocampo

In fondo su quel foglio c’era un mercato sontuoso e allora voglio restare fiducioso #FinoAllaFine.

 

Di Alberto Scotta “Panoz”