Un Tocco all’improvviso – Natale a Madrid

di Toccoditacco |

Settimana pienissima quella che abbiamo vissuto, tra mancata cazzimma e rigori non dati che non si e’ filato nessuno.
Pero’ Bonucci ed Allegri hanno litigato. Quello s= lo hanno visto tutti.
E’anche ripartita la Champions. E cosa ricorderemo di questi 7 giorni?
La fine del ciclo Europeo del Barcellona 1?
Il mancato inizio del ciclo Europeo del Barcellona 2, quello de noantri?
O forse celebrare la ventisettesima ultima settimana della Presidenza Berlusconi al Milan?

Andiamo con ordine.

REAL MADRID-NAPOLI 3-1
Brutta battuta d’arresto per il Napoli al Bernabeu ma Aurelio De Laurentiis da vecchio volpone del cinema vuole trasformare la sconfitta nel suo nuovo film di Natale.E si chiamera’, manco a dirlo,”Natale a Madrid“:
Il film sara’ articolato in tre parti.
La prima dove il Napoli vince il girone di Champions, per la prima volta nella sua storia.
Dove Mertens è più forte di Cristiano Ronaldo, dove il Napoli da del tu al Barcellona e tremare il mondo fa.
Praticamente un fantasy.
Ed ecco che la scena si sposta al big match di Madrid.
In piano sequenza è di forte impatto il discorso prepartita di Diego Armando Maradona,guest star del film,che spiega come picchiare duro sin dall’inizio,come peraltro ha fatto lui con la fidanzata prematch (di forte impatto anche gli schiaffoni dati dal pibe alla poveretta).
Nella seconda parte si torna al realismo puro,dove dopo il gol a freddo di Insigne si scatena la forza d’urto dei Blancos: tre gol e tutti a casa.
Tra le comparse,degne di nota i camei di Mertens,Reina e Hamsik,che compaiono in rari fotogrammi durante le scene della partita.
La terza parte e’ caratterizzata dalla scena di guerra,dove il Presidente spara a zero su tutto e tutti,colpendo a casaccio.
Straziante la scena di Sarri nel ruolo della spalla del comico principale,Aurelio,la spalla che viene presa di mira e tartassata senza pieta’.
Struggente anche la scena dell’implosione dove tutto il palazzo costruito negli anni crolla in un attimo.Oscar agli effetti speciali.

JUVENTUS-PALERMO 4-1
Vittoria senza patemi che non cancella la crisi dello spogliatoio in casa Juve.
Dopo Dybala e Bonucci,ormai dati entrambi sul piede di partenza il mister Allegri ormai allo sbando colleziona un nuovo litigio.
Pare infatti dell’ultima ora il diverbio con Edin Pjanic,il figlio di Miralem.
“Gli ho detto mille volte che voglio giocare dietro le punte e non davanti alla difesa” tuona il pupo.Si parla gia’ di un possibile trasferimento al Nido di Nichelino.

INTER-BOLOGNA 0-1
Ah,il Karma! Gabigol debutta contro il Bologna e contro il Bologna segna la sua prima rete.Tra l’altro come Ronaldo,che segno’ il suo primo gol al Dall’Ara.Ora tocca solo trovare un nuovo Iuliano,pero’,per fare continuare la storia pari pari.
Ah, il Karma!. Dopo due settimane di pianti, panolade e piagnucolade al primo episodio favorevole nessuno ha visto cosa fosse successo in campo.Mi aspettavo almeno un comunicato del tipo “Ma perche’ il Bologna pensa sempre a noi?”
Non vedo l’ora di assistere,domenica prossima,a Inter-Roma. La squadra che chiede piu’ rigori a suo favore contro quella a cui ne fischiano di piu’.Se tanto mi da tanto,portate i fazzoletti in lavanderia entro venerdi che possono sempre tornare utili.

ROMA-TORINO 4-1
Al grido di “Torino e’ stata e restera’ giallorossa” i granata si fanno asfaltare trascinati dai propri tifosi (?) esultanti a ogni gol dei romanisti.
Si vede che e’ l’aria dell’Olimpico a portare a disconoscere i propri colori pur di non favorire l’avversaria,come il 5 Maggio?
Settimana di passione questa per il tifoso del Torino:dopo aver tifato Roma Domenica,ricordarsi di tifare Porto Mercoledi mentre Lunedi,nel posticipo,Fiorentina-Torino:siete gemellati quindi potete anche scambiarvi le sciarpe.Insomma,per tifare la vostra squadra veramente tocca far passare 15 giorni.

PESCARA-GENOA 5-0
Il Genoa, che da quando ha battuto nettamente la Juve ha tirato i remi in barca (3 punti in 11 partite) riesce a far resuscitare il Pescara che finora aveva vinto solo a tavolino.
Riapre i battenti eccezionalmente Zemanlandia,che di solito vive da Agosto a Gennaio per poi chiudere per esonero,riunendo tutti i tifosi d’Italia in un unico grande applauso per il Boemo.Chissa se tutti i tifosi entusiasti di Zeman l’anno prossimo lo sognino allenatore della loro squadra,anche perche’ fino a 2 giorni fa stava sul divano come disoccupato.