La Supercoppa tra le migliori

di Giacomo Scutiero |

Chi dubita che la migliore squadra italiana sia quella che da otto primavere ride alla faccia di tutti? Nessuno, OK, partiamo bene.
La suddetta ha vinto sempre il campionato e quasi sempre la coppa Italia, tanto da avere spesso il diritto amministrativo di disputare la Supercoppa contro sé stessa.

A proposito, oggi siamo in Arabia Saudita ed a Natale manca davvero poco. Alcuni calciatori si divertono indossando la kefiah, il tradizionale copricapo; nella città di Riyad parlano quasi per niente inglese ed allora comprendere e farsi comprendere è un aggiuntivo impegno per chi è inviato in loco a lavorare.

Abbiamo detto della numero uno, diciamo della numero due.
Sì, perché la Lazio gioca la quarta finale in tre anni e mezzo: non c’è gara contro le concorrenti, è lei la seconda forza palmare dopo l’inimitabile Juventus.

Agnelli, Nedved e Paratici ricordano che Simone Inzaghi e compagnia sanno anche vincere e bene, comunque di certo competono dal punto di vista del gioco espresso e portato avanti senza apparente soluzione di continuità nelle stagioni recenti.

Non ce ne voglia Aurelio De Laurentiis, non ce ne voglia Antonio Conte… Il Napoli è stato l’avversario e l’Inter è (sarà?) il contendente, però la Lazio è il club che più ha fatto “piangere” la Signora: tre vittorie biancocelesti nelle ultime cinque partite, l’ultima appena due settimane fa.
E che c’è scrive e parla di rischio paranoia ad personas per gli juventini nel caso siano nuovamente knock out.

È un 22 Dicembre di calcio italarabo e soprattutto le donne saranno presenti allo stadio. Quest’ultima sarebbe la Storia da raccontare, ma facciamo parlare il campo; tutto il resto dovrebbe essere normale e speriamo lo sia anche nel prossimo futuro.