Agresti su Suarez: “Senza la Juve non ci sarebbe stato nessun esame”

di Manuel Panza |

Dopo essersi raffreddata nelle ultime ore, la pista Suarez torna ad infiammarsi in seguito al volo del Pistolero verso Perugia per sostenere l’esame per ottenere il passaporto comunitario.

La domanda sorge spontanea, se l’affare con la Juventus è saltato perché venire in Italia? Possibile che Suarez voglia comunque avere il passaporto per comodità, ma è normale anche continuare a pensare che ci sia ancora la “Vecchia Signora” dietro.

Romeo Agresti, intervenuto durante Boom Boom Mercato sui canali di Juventibus, ha spiegato il suo punto di vista sfruttando le informazioni in suo possesso: “Acquisire la cittadinanza italiana può comunque garantire occasioni importanti ma Suarez non farebbe mai nella vita l’esame se non ci fosse dietro la Juventus. Mi sembra strana la decisione di mettersi anche in gioco pur sapendo di non diventare bianconero, c’è da dire però che fin qui ciò che è stato raccontato è stato perfetto e ora bisogna vedere come finirà”.

Dunque la Juventus sembrerebbe essere ancora coinvolta in questa situazione e chissà che non siano stati i bianconeri stessi a dire all’uruguaiano di andare fino in fondo con le pratiche per diventare comunitario e provarci fino all’ultimo.