Sturaro scrive una favola

di Simone Navarra |

Stefano Sturaro racconta una favola. Quella degli italiani giovani che trovano lavoro, che hanno fiducia dei capi anche se stanno in panchina. Quasi piango quando lo vedo sbucare in mezzo ai tedeschi, è Tardelli che prende a pedate gli inglesi, Benetti con i polmoni e il coraggio, Manfredonia che corre dietro a tutti. Sturaro ha acceso una luce, nuovamente, facendo capire che si può fare. È il messaggio che sa di Italia mundial, di fantasia che si è persa dietro ai fanatici del pressing, del possesso palla, della tattica sopra a quello che possono fare gli uomini da soli, nella libertà di un campo di calcio. Allegri tiene accesa questa speranza che viene da Trapattoni e finisce appena dopo. Avesse un Platinì si potrebbe cominciare a sognare.