Sorteggio Champions: ecco il Porto di Nuno Espirito Santo

di Alex Campanelli |

La mano del buon Gullit in quel di Nyon è stata decisamente benevola con la Juventus: nel sorteggio per gli ottavi di finale di Champions League appena conclusosi, i bianconeri hanno pescato i portoghesi del Porto, secondi nel gruppo G dietro al Leicester di Ranieri e davanti a Copenaghen e Bruges. In attesa dell’analisi completa, ecco i primi appunti sul cammino e le caratteristiche della squadra di Nuno Espirito Santo, già riportati nel nostro articolo riassuntivo del sorteggio.

Esecutore della Roma nei playoff per la qualificazione alla fase a gironi, il Porto è stato premiato con un raggruppamento decisamente morbido, con Copenaghen e Bruges oltre ai campioni d’Inghilterra del Leicester. Così come il Benfica, i dragoni non stanno attraversando il loro momento storico migliore, ma l’allenatore Nuno Espirito Santo è stato bravo a tirare fuori il meglio dai ragazzi di valore a disposizione. Senza entusiasmare e vincendo sempre di misura, fatta eccezione per l’ininfluente goleada nell’ultima giornata contro il Leicester, i portoghesi hanno staccato il pass per gli ottavi all’ultima curva, chiudendo con appena 3 gol subiti, terzi assoluti dietro a Juve e Atletico. La partenza di Martins Indi non ha intaccato gli equilibri della squadra, dato che la coppia centrale Felipe-Marcano, protetta dal roccioso Danilo Pereira, ha concesso ben poco agli avversari, e anche Casillas è sembrato avvicinarsi alla sicurezza dei giorni migliori. Partito il bomber Aboubakar, il peso dell’attacco dei dragoes grava praticamente tutto sulle spalle del classe ’95 André Silva, ragazzo cresciuto nel vivaio che senza farsi troppi problemi è diventato in fretta un punto di riferimento e promette di diventare quel centravanti che al Portogallo manca da tempo immemore. Passo indietro, invece, per i talenti Jesus Corona e Ruben Neves, poco impiegati dal tecnico in favore dei più esperti e solidi Danilo e Adrian Lopez. Certamente il Porto non è un’avversaria all’acqua di rose, il preliminare con la Roma deve insegnare, ma visti i pericoli scampati ci prendiamo il viaggio a Oporto senza troppi complimenti…

Come si è qualificato:

Porto – Copenaghen 1-1 (Otavio)
Leicester – Porto 1-0
Bruges – Porto 1-2 (Layun, André Silva)
Porto – Bruges 1-0 (André Silva)
Copenaghen – Porto 0-0
Porto – Leicester 5-0 (André Silva x2, Corona, Brahimi, Jota)

Gol fatti: 9
Gol subiti: 3
Capocannoniere: André Silva (4)