Fattore “sinistri” per la Juve: i rientri di Dybala, Sandro e Berna

di Mauro Bortone |

Fattore “sinistri” per la Juventus che riprenderà il suo percorso, dopo lo stop per le Nazionali e il caos mediatico della partita non giocata contro il Napoli, ancora in attesa del verdetto del giudice sportivo: al rientro, infatti, Andrea Pirlo potrà contare sull’apporto dei mancini Federico Bernardeschi e Paulo Dybala e su quello di Alex Sandro, che dovrebbe tornare protagonista della fascia sinistra.

Sette gare in ventidue giorni, con quattro sfide di campionato e tre di Champions, avranno bisogno di ricambi e di una rosa ampia, in cui dosare le energie: si parte sabato sera con la sfida in trasferta a Crotone per poi aprire, sempre in trasferta, la campagna europea a Kiev contro la Dinamo di Lucescu, per poi provare a sfruttare il fattore campo contro Verona e Barcellona. A seguire, trasferta contro la neopromossa Spezia e in Ungheria per affrontare il Ferencvaros, per chiudere all’Olimpico il mini torneo di tre settimane, sfidando la Lazio di Simone Inzaghi.

Pirlo, come detto, potrà contare sui rientri di tre giocatori importanti, con Dybala, reduce dal lungo infortunio e da una gastroenterite che non gli ha permesso di scendere in campo con la nazionale albiceleste: contro il Napoli poteva già rientrare, mentre contro il Crotone i rumors danno in vantaggio Morata sull’argentino per un posto da titolare, ma non si esclude un suo impiego in corso d’opera.

Saranno valutate anche le condizioni di Alex Sandro, in vista della partita di Champions, con la possibilità di vedere a Crotone in rampa di lancio il giovane Frabotta, che finora ha ben impressionato nelle apparizioni in campionato. Più complesso il discorso per Federico Bernardeschi, che torna abile e arruolato, ma che potrebbe essere costretto ad un nuovo cambio di ruolo, da ala destra a terzino mancino, per giocare a tutta fascia. Opzioni in più per Pirlo in vista del tour de force della sua Juve.