Semestrale Juventus: più ricavi per 40 milioni

di Leonardo Dorini |

E’ stata approvata oggi la Relazione Semestrale della Juventus F.C. S.p.A. che fotografa un semestre di attività, dal 1 luglio al 31 dicembre 2018. Si tratta della prima Relazione finanziaria dopo l’acquisto di Cristiano Ronaldo ed è importante osservare le principali dinamiche.

Il semestre si è chiuso con un incremento dei costi operativi (di circa 73 milioni sul semestre), come era ampiamente nelle attese, visto che l’acquisto del campione portoghese porta con sé un incremento dei costi (fra ammortamenti e ingaggio) di circa 90 milioni di euro.

Dall’altro lato peraltro si registra un cospicuo incremento dal lato dei ricavi, pari a poco meno di 40 milioni: non è ancora disponibile il dettaglio, ma il comunicato della Continassa riporta un dato di Fatturato pari a 330 milioni di euro, contro i 291 dello scorso anno a pari periodo.

Il semestre chiude con un risultato positivo di 7,5 milioni anche se il comunicato conferma, come peraltro già  fece in occasione dell’assemblea annuale di ottobre, che l’esercizio 2018/19 chiuderà in perdita.

Va ricordato che questa situazione non comprende ancora gli effetti del mercato di gennaio (che ha chiuso con circa 40 milioni di plusvalenze), l’operazione Adidas (se non in minima parte) e la riorganizzazione del debito conseguente all’emissione del Bond a febbraio. Tutte operazioni che saranno riflesse nel bilancio annuale, al 30/6/2019.

Si incrementa ancora il ricorso all’indebitamento, anche se si nota uno spostamento su linee autoliquidanti (factoring) che rassicura ulteriormente sulla sostenibilità a medio termine (confermata peraltro dall’emissione obbligazionaria di febbraio).

Ovviamente il piano che ha portato all’acquisizione di CR7 continuerà, e tutto lascia supporre che siamo solo all’inizio.

…..possiamo ora ridare la parola al rettangolo verde!