Scusate il ritardo (5) – Dimenticare Palermo

di Juventibus |

Di Michele Fusco (@mike_fusco)

 

Mettiamo subito le cose in chiaro: laggente juventina, quelli che siamo una squadra fortissimi, voleva stravincere contro questo derelitto PalermoHiguain l’abbiamo comprato per farli quei gol dopo 10 secondi e Pjanic deve prendere in mano la squadra come Pogba, dotarsi di colorito olivastro e superdotarsi anche di qualcos’altro che in questa Juve niente è mai abbastanza e chi si contenta non gode.

Questo Palermo dovevamo schiacciarlo, annichilirlo, dominarlo a centrocampo senza rischiare niente, fare turnover dando spazio a gente come Cuadrado, giocarci come sulla spiaggia di Mondello, creare una quindicina di occasioni da gol senza mai perdere il pallino del gioco e lasciare inoperoso Buffon.

momento-peter-griffin

Non per deludere i catastrofisti, ma sembrerebbe sia andata se non proprio, quasi così.

Prendete un’aspirina per questa barcellonite acuta e provate per un attimo ad analizzare razionalmente una partita sbloccata sì da un triplo tolup di Goldaniga (e qui Zazzaroni potrà finalmente dimostrare la sua competenza) in cui abbiamo creato almeno 6 nitide palle gol e lasciato Buffon a completare una ventina di livelli di Candy Crush Saga. Provocando tra l’altro lo stesso numero di bestemmie, che provateci voi coi guanti a spostare quella frutta schifosa.

Sinceramente il nostro Gigione sembra veramente rimpiangere le vacanze, quando veniva impegnato assai di più nel campetto di fronte alla spiaggia di Forte dei Marmi

buffon-800-2

(Nella foto, l’ultimo momento di apprensione stagionale di Gigi Buffon)

Purtroppo le aspettative alzano il coefficiente di difficoltà, non della Juve contro le avversarie, ma della Juve contro se stessa: 3 anni fa una prestazione del genere sarebbe stata etichettata come esemplificativa del DNA degli invincibili, un paio di anni fa si sarebbe esaltato il cinismo, l’ anno scorso invece lodi sperticate per il culo di Allegri. Stavolta invece è un incapace a prescindere perché Dybala non si lascia in panchina ed udite udite neanche Hernanes. Però tutti i tifosi vogliono la rosa di 30 calciatori perché “non possono giocare sempre i titolarissimi”.

Per la prima volta da anni i giudizi su una squadra abbandonano i risultati (che sarebbero deprimenti per le altre) e virano sul bel gioco; orde di opinionisti e gente che non ha neanche il patentino per la Vespa, figurarsi quello di Coverciano, a spellarsi le mani per esaltare il grande momento del Napoli fatto di umiltà e accettazione delle decisioni arbitrali, l’impianto di gioco del Sassuolo, il possesso palla della Fiorentina, la concretezza del Milan, il calcio totale dell’Inter che prima della torta dello scudetto ha già pronte le candeline, rigorosamente Made in China.

14470675_10208419533458147_884202684_n

 

Però davanti ci siamo noi. E (a detta loro) giochiamo una merda. Figuriamoci quando inizieremo ad ingranare.

E attenzione che così giocando rischiamo il terzo posto perché dobbiamo anche preoccuparci di una Roma la cui Heatmap delle prime 6 giornate è questa:

14463231_10210633627665694_2069387544236431102_n

Roma che tra l’altro, avendo in casa il solito ambientino da Guerra dei Roses, pensa bene di scatenare un putiferio con Ilary Blasi che diventa all’ improvviso molto più famosa di Hillary Clinton, oltre che più trend anche su Twitter

E in tutto questo tourbillon di squadre che ci sopravanzano non avendo né capo né coda, senza un passato prossimo, senza un presente e, se la CoViSoc facesse il suo dovere, senza un futuro, siamo proprio sicuri che siamo noi a doverci vergognare di come siamo scesi in campo ?

Siamo proprio sicuri che dobbiamo dimenticare Palermo e porre questa partita come pietra di paragone infima della stagione ?

Personalmente non credo, a meno che il problema di Palermo non sia nelle banane che, sebbene non vengano toccate da nessuno, finiscono sempre negli stessi posti.