Scansopoli 2.0 – Sampdoria-Juve e il turnover di Giampaolo

di Gianluca Cherubini |

Ci si sveglia alle 10.38 alla vigilia di Samp-Juve. Niente patemi d’animo e macigni sullo stomaco: la preparazione psicologica che ci conduce alla 13esima di campionato prevede relax fisico e mentale completo. Théino caldo caldo e due biscottini, il weekend inizia come finirà, con una passeggiata di salute. Perché? Come perché?
Domani giochiamo a Genova, nella tana della Scans-Doria!

Sciocchi voi che credete
a Fantagazzetta, a SkySport24 e alla rete!
Vi pare possibile che Giampaolo domani
si presenti con Quagliarella e Zapata titolari?

Domani alle 15.00 giocano Kownacki e Caprari. Tranquilli, Viviano accuserà la famosa influenza dell’ultimo minuto, daje de saponetta Puggioni! E poi…la vetrina contro gli uscenti campioni d’Italia è troppo importante: mediana tutta cuore e gioventù con Verre e Capezzi. Quindi 2 secco, manco a pensarci. Grattate i fondi dei vostri portafogli, che SNAI l’1.57 ve lo regala.

Lo sapete perchè sono così tranquillo? Perchè ce lo avete detto voi, haters e addetti ai lavori. Giampi non  avrebbe motivo di non scansarsi contro la Juve e far turnover. Giampi domani farà riposare i titolari anche se c’è stata la sosta delle nazionali. Giampi non ci potrà mettere i bastoni tra le ruote nella rincorsa al Napoli! L’anno scorso si presentò con Schick titolare in coppia con Budimir, lasciando in panchina “sfogliatella” Quagliarella e Muriel. Ma vi pare che non potesse schierare il peggiore dei quattro, il povero ceco da 40 milioni titolare?

Questi sono di un altro pianeta” aveva confessato in un’intervista a “Samp Tv” dopo le quattro pere dell’anno scorso allo Stadium. E poi aveva continuato nel post gara giocata tre giorni dopo contro l’Inter, parlando di come fosse stato utile scansarsi mercoledì contro i bianconeri per arrivare al meglio in una partita così delicata contro i nerazzurri. Ah no? Scusate, avete ragione: Giampaolo parla di preservare fisicamente gli uomini della sua rosa. Più o meno la stessa cosa, no!? Ma la comunità mediatica ha visto bene di trovare un nuovo pretesto per gettare fango sul dominio juventino che perdura ormai da sei anni.

Anche perchè ragazzi, delle cimici nello spogliatoio hanno raccolto in esklusiva (!11!!11) un discorso motivazionale di Buffon che –parola più parola meno, scrive la Gazzetta il 4/11/16– avrebbe redarguito i compagni (dopo la vittoria contro il Napoli!) raccomandandogli una maggior concentrazione nei prossimi impegni, rei di aver perso contro le uniche due squadre che fino a quel momento non si erano “scansate“, Milan e Inter. E il Napoli ke fa!11!?? Cioè ma voi ve lo immaginate a Gigi bello rompere i maroni a Higuain che decide la partita a Torino contro il Napoli e ai compagni che stanno avendo un orgasmo nello spogliatoio? Ma lo dice la Gazzetta eh, parola più parola meno. Da lì inizio un processo mediatico, dopo Moggiopoli e Calciopoli, Scansopoli! Un’era in cui la serie A non avrebbe avuto più un senso, una sorta di loggia massonica delle piccole guidata da Ferrero in uno sgabuzzino della Lega Calcio: “Aoooh, regààà, famo vince la Chiabotto e la Persico che armeno m’esplode Instagram e annamo co’a D’Amico a fà i caroselli cor Mosquito”. E quindi l’anno scorso lo scudetto è venuto da sé, la finale di Champions è stata merito delle piccole che ci hanno permesso di fare turnover in campionato e la vittoria in Coppa Italia…vabbè manco a dirlo. E sul carro dei vincitori a Maggio c’erano proprio tutti, Squinzi con tutto lo Scans-Suolo, Ferrero a cui piacciono le feste a stelle e soprattutto a.. (no vabbè non se pò dì) e tutti i congiurati dello sgabuzzino.

D’altronde… d’altronde al ritorno a Genova la truffa l’avevano camuffata pure bene,una delle peggiori Juve del campionato strappò una misera vittoria di misura con un goal di Cuadrado.

Non li facevo pure così intelligenti.