Sarri e la verità sui rigori europei

di Nino Flash |

Chi di noi non è sobbalzato sul divano quando Paulo Dybala è stato atterrato in area di rigore del Lione come una comparsa in un film di Bud Spencer?

Già avevamo storto il naso sulla precedente spinta ai danni di CR7, saltato a colpire di testa a pochi metri dal portiere, praticamente il suo solito gol in Champions era fatto. “Ci poteva stare il rigore” il commento più gettonato.

Insomma, assistendo inermi a questi due episodi dei minuti finali, il pensiero non può non essere andato ai tanti contatti oggetto di maniacale attenzione arbitrale (e varistica) che settimanalmente affollano le partite della Serie A e ingolfano i commenti dei post partita.

Il mancato intervento dell’arbitro (in diretta) e del Var (in differita), soprattutto nel caso di Dybala, ci è apparso inusuale, stonato, non in sintonia con gli standard del nostro campionato. E’ innegabile.

Maurizio Sarri in conferenza, rispondendo a precisa domanda, non ha fatto altro che esternare una “verità” che in cuor suo non era riferita tanto alla Juventus quanto al calcio italiano (e alla straordinaria capacità di vivisezionare la partita anche quando i monitor non funzionano), creando però un equivoco comunicativo che si è prestato a maligne interpretazioni. Forse un autogol utile ai teorizzatori de “LaJuveRubba”, ma più seriamente la sottolineatura del differente metro di giudizio europeo e connesso utilizzo del mezzo tecnologico.

A stemperare la polemica verrebbe in soccorso la statistica dei rigori assegnati nelle 5 leghe principali, con la Serie A – inflessibile castigatrice di qualsiasi condotta minimamente sanzionabile – leader indiscussa con ben 117 tiri dal dischetto concessi, a fronte dei 91 in Liga, degli 82 in Ligue 1, dei 63 in Premier e dei 51 nella evidentemente permissiva Bundesliga.

Dati che suffragano la tesi del mister e che puntano il dito contro un problema sicuramente non appassionante né decisivo per il calcio, ma che poi rende le nostre serate già difficili, ancora più tormentate.


JUVENTIBUS LIVE