Maurizio Sarri per il Pallone d’Oro a CR7

di Leonardo Dorini |

Fra i lasciti dell’ottavo di finale di Coppa Italia, che ha visto la Juve calare un poker contro l’Udinese, vi è una dichiarazione di Mr. Sarri che forse è passata inosservata ma che vale la pena di riprendere:

<<Mi piacerebbe aiutare Cristiano a vincere il sesto pallone d’oro, il fatto che ci sia in giro qualcuno che ha vinto più di lui mi fa un po’ girare… Penso che sia un obiettivo sia suo che di tutta la squadra aiutarlo a centrare un obiettivo che ritengo giusto per lui. Che poi Dybala possa diventare un pretendente nei prossimi anni penso di sì>>

La memoria va a quando, nella sua prima conferenza stampa, il nuovo Mister disse che voleva aiutare CR7 a “battere nuovi record”, con l’idea quindi di continuare a fargli mantenere lo standard elevatissimo del suo formidabile track-record.

Ora Sarri si spinge parecchio in là: ipotizza che il portoghese ce la possa fare a pareggiare di nuovo il conto con Leo Messi, che sia perfettamente in grado di farlo, e chiama anche gli altri giocatori a perseguire questo obiettivo; evidentemente il tecnico toscano ritiene che anche un obiettivo individuale possa diventare “di squadra” e se lo dice è perché sa che un Cristiano convinto e motivato può giovare a tutti quanti.

L’investitura pro-futuro del numero 10 invece sa di incoraggiamento a continuare così, a crederci, ad ambire ad arrivare a quel risultato; anche in altre stagioni Dybala sembrava in grado di spiccare il volo (ad esempio ala stagione in cui proprio contro Messi fece una delle sue migliori prestazioni); e, d’altronde, non passa giorno che Sarri non continui a ribadire quanto la Joya si trovi in una condizione di grande fiducia, cosa  che lo sta portando  a un rendimento certamente di alto profilo e produttività (11 gol e 9 assist).

Sappiamo quanto Cristiano Ronaldo sia “cannibale” ed affamato di trofei e titoli, quanto abbia sofferto questi due anni in cui, a torto o a ragione, ritiene di essere stato penalizzato dai giudici del Ballon D’Or: certo questa sfida aggiunge ancora un po’ di pepe ad una stagione che sta entrando nel vivo.