Sampdoria-Jvtb: come la giocherebbe Maurizio Romeo

di Maurizio Romeo |

Ultima giornata di andata per la Juventus che chiude la 19ª andando a Marassi per far visita alla Sampdoria reduce dalla vittoria del Derby della Lanterna, arrivata con qualche sofferenza di troppo negli ultimi minuti considerando che dopo 50′ il risultato era di 3-0. in suo favore. É lecito attendersi che la formazione di Montella affronti la partita con i bianconeri in modo tatticamente sovrapponibile a quella giocata martedì sera: attesa dell’avversario, pressing basso e ripartenze veloci che, perlomeno contro il Genoa, sono risultate decisamente letali.
Tenendo quindi in considerazione che la squadra blucerchiata possa tenere un baricentro basso, se fossi io ad operare le scelte di formazione sarei orientato verso la conferma del 3-5-2 camaleontico che ha portato sin qui buoni risultati alla squadra bianconera.

Assente Barzagli per infortunio, intoccabili Bonucci e Chiellini che nella partita con il Verona si sono mostrati in condizione migliore rispetto agli ultimi incontri del 2015, affiderei la fascia destra a Rugani, difensore veloce e pulito negli interventi, meno a rischio cartellini rispetto a  Caceres nei tackles che saranno quasi inevitabilmente necessari per fermare le avanzate di Eder e le giocate fantasiose di un Cassano che martedì è apparso molto ispirato.

Le ripartenze della Sampdoria sono spesso derivate da palle lente intercettate dagli interni di centrocampo e lavorate in velocità dai due esterni. Proprio per questa ragione riterrei sia meglio affidarsi a Khedira per sostituire in cabina di regia lo squalificato Marchisio, che non a Hernanes, più lento nello sviluppo dell’azione. Confermato Pogba a sinistra, il ruolo di interno destro lo darei a Sturaro, giocatore che con il suo pressing può recuperare palloni oltre che indurre all’errore i centrocampisti avversari. Sull’esterno sinistro darei spazio ad Evra per contrastare in modo più efficace le giocate in velocità di Carbonero, con Alex Sandro pronto a subentragli a partita in corso.
Ritorno da titolare per Cuadrado invece sulla fascia destra: la sua velocità in fase offensiva potrebbe essere decisamente utile per frenare le offensive di Regini e per sorprendere la difesa blucerchiata che anche nel recente derby è sembrata essere il punto debole della compagine di Montella.

In attacco conferma per Dybala, imprescindibile in questo momento per la rincorsa al primato e Morata, che necessita di ritrovare quel gol che forse potrebbe sbloccarlo dal punto di vista psicologico. Ragione che mi farebbe propendere per la scelta nel ballottaggio con Zaza che invece sarebbe utilissimo a partita in corso per la sua capacità di incunearsi nelle maglie della difesa avversaria sfruttando gli spazi concessi dagli avversar.
Ecco quindi la mia formazione

LINEUP111452278741770