Sami Khedira e quel messaggio d’amore che divide

di Mauro Bortone |

È stato uno dei grandi assenti alla festa del nono scudetto consecutivo, eppure Sami Khedira non sembra intenzionato a mollare la Juventus. Il centrocampista tedesco, con 18 presenze in stagione, 978 minuti totali in campo e appena 12 apparizioni nella Serie A 2019-2020, rilancia il proprio profilo bianconero, si dice pronto a vincere ancora a Torino e a dare il proprio contributo alla causa come nei tempi migliori.

È quello che si coglie nel lungo messaggio, indirizzato ai tifosi e postato sui social in queste ore, in cui racconta di una stagione molto dura: “Mentre sono ovviamente entusiasta del successo della nostra squadra e del nono scudetto consecutivo, il tempo da dicembre è stato estremamente frustrante per me personalmente. Due infortuni importanti mi hanno limitato a solo 18 partite in questa stagione. Mi aspetto semplicemente molto di più da me stesso! Tuttavia, ogni volta che cadi devi alzarti di nuovo! Questo è stato il mio atteggiamento durante la mia carriera professionistica di 14 anni finora, durante la quale sono stato in grado di vincere 20 titoli in tre dei migliori campionati d’Europa”.

Khedira ha evidenziato di lavorare duramente ogni giorno per tornare in campo e ritrovare la migliore condizione: “Tutti i bianconeri – scrive – sanno anche che sono qui solo perché amo davvero e rispetto questo grande club, i tifosi, la piazza e la storia senza pari della Juve! Da quando sono venuto qui 5 anni fa abbiamo già fatto un percorso incredibile e in questa stagione c’è ancora un trofeo da vincere. Continuerò a dare tutto ciò che devo per tornare finalmente in forma perché non solo amo il nostro club, il calcio e i colori bianconeri, ma credo anche che possiamo continuare a scrivere insieme la storia della Juve”.

Parole che arrivano mentre si fanno insistenti le voci sulla società intenzionata a lavorare alla risoluzione del contratto. Nessuno, al netto di alcune critiche nei suoi confronti, mette in dubbio il valore di Khedira che anche quest’anno, in estate aveva conquistato da “presunto partente” le attenzioni di Sarri ritrovandosi centrale nella formazione d’inizio campionato. Ma le ricadute e i continui problemi fisici di un calciatore così spesso in infermeria hanno confermato come la Juve non possa pensare di contare su un profilo così poco affidabile.

La sensazione, però, è che la strada della risoluzione, se quella è la direzione imboccata, sia in salita. Intanto il messaggio d’amore alla Juve da un lato ha raccolto tanti like e dall’altro non ha risparmiato insulti, tanto da portare lo staff a bloccare la pubblicazione di commenti sotto al post.


JUVENTIBUS LIVE