Rugani, la Persico e la fake sul tampone prima di Juve-Inter

di Sandro Scarpa |

Daniele Rugani, positivo al Covid-19 avrebbe fatto il tampone domenica 8 marzo, giorno di Juventus-Inter.
Oggi leggerete su media e siti e da ogni influencer populista, la polemica sulla presunta irresponsabilità della Juventus che convoca Rugani (in panchina, non utilizzato) per Juve-Inter con febbre e sospetti di positività al coronavirus.

In realtà tutto ciò E’ FALSO. Rugani il tampone lo fa DOPO Juventus-Inter, il giorno 11 marzo.

In questo caso a bollare come falsa la notizia abbiamo:

1. La rettifica della Juventus, interpellata direttamente da Juventibus e fatta filtrare anche da diversi siti sportivi:

 

“La Juventus ha fatto sapere che il test da cui è poi risultata la positività del giocatore è stato effettuato l’11 marzo  con l’esito arrivato nel corso della stessa giornata. Da lì la decisione immediata di mettere in quarantena il calciatore, isolare tutti coloro che erano venuti in contatto con lo stesso, procedere poi a uno screening generale da cui sono risultate le positività anche di Matuidi e Dybala.” (fonte SportMediaset).

2. La rettifica della fonte originale, il sito TPI:

E’ stata Michela Persico, compagna di Daniele e positiva anche lei (auguri!) a scatenare la polemica, con un ricordo falsato della vicenda:

La Persico dice: “il tampone è stato fatto a Rugani la mattina dopo essersi sentito male, il giorno in cui si sentiva male era tornato a casa per poi decidere di stare alla continassa per senso di responsabilità”.

Ma se il tampone fosse stato fatto davvero l’8 marzo, giorno di Inter-Juve, Rugani non poteva “tornare a casa per poi decidere di restare al J-Hotel alla Continassa, solo per senso di responsabilità“. Prima della gara i giocatori convocati sono in ritiro, obbligati a rispondere alla convocazione. Rugani era già alla Continassa perché ha fatto allenamento pre-gara ed è rimasto lì in vista della partita dell’indomani.

La conferma del fatto che Rugani si sentisse bene l’8 marzo ma anche nei giorni seguenti viene anche dalle immagini dell’allenamento il giorno 10 marzo:

Ricapitolando i fatti: Daniele Rugani viene convocato per Juventus-Inter, resta alla Continassa per la gara dell’indomani e della sera. Si allena il giorno 10 marzo coi compagni.

Ancora una volta, complottisti e cospiratori si agganciano ad un ricordo ovviamente falsato contro ogni logica. La Juventus avrebbe convocato Rugani con febbre e tampone eseguito, e addirittura gli avrebbe fatto svolgere un allenamento il giorno 10, con TAMPONE POSITIVO, assieme agli altri compagni.

Fake news rettificata dalla fonte originale (il sito TPI che però parla, sbagliando ancora, del 10 marzo con Rugani ad allenarsi), riportata dall’agente di Rugani e dalla Juventus che chiariscono la tempistica.

Ma oggi leggerete altro, come nelle solite onde che si riverberano da ogni fake news.