Ritoccato il contratto Jeep, finalmente

di Leonardo Dorini |

Proprio il giorno dell’assemblea dei Soci che approva il Bilancio, esce il comunicato ufficiale sull’incremento del contratto di sponsorizzazione di maglia che lega la Juventus a Jeep: l’incremento è di 25 milioni annui, ed è efficace per le stagioni 2019/20 e 2020/21; ora quindi la fee annua dovrebbe aggirarsi sui 45 milioni annui.

Si tratta di una notizia attesa, che porta il valore della sponsorizzazione di maglia ad un livello più vicino a quello degli altri Top Club, per quanto ancora parecchio sotto: come Juventibus aveva scritto, infatti, i valori annui sono costantemente oltre i 50 milioni:

 

Il Comunicato aggiunge altri due importanti elementi: il primo è che il Club annuncia che Juventus e Jeep <<hanno convenuto di iniziare, anticipatamente rispetto alle previsioni contrattuali, le negoziazioni per il rinnovo della sponsorizzazione>>, il che quindi lascia supporre che ci sarà un rinnovo del contratto e che la collaborazione fra le due Società, entrambe nell’orbita del comune azionista Exor, proseguirà ancora per molto.

Il Club dà inoltre conto del fatto che (anche questo lo avevamo scritto tempo fa), trattandosi di un’operazione con parti correlate, ci saranno tutte le procedure necessarie e cioè il passaggio nel Comitato per le Operazioni con Parti Correlate e la redazione di un prospetto informativo sulle caratteristiche dell’operazione.

Operazione quindi prevista, attesa da molto, che va a collocare il valore della sponsorizzazione su livelli più consoni alla notorietà e al reach del marchio Juventus e che prelude ad ulteriori incrementi da verificarsi nel corso del negoziato che si sta aprendo.

Il tutto nel quadro del piano di intensificazione dei ricavi da sponsorizzazioni, dopo l’annuncio del nuovo partner malese (Dashing) e in attesa di conoscere gli sviluppi sui nuovi sponsor negli spazi sulla maglia ancora liberi (retro e manica).