Signora, dica 33: breve storia del filotto record

di Federica Zicchiero |

record juventus stadium

Il pari del 6 maggio nel derby della Mole ha interrotto la striscia di vittorie consecutive allo Stadium: 33, record per la Serie A. In questo filotto la Juve ha segnato 79 gol, ne ha subiti 11 e ha mantenuto la porta inviolata 22 volte. Sono numeri mostruosi, che si commentano da sé.

L’1 fisso è apparso sui tabelloni dello Stadium dal 4 ottobre 2015 al 23 aprile 2017: 591 giorni, quasi 20 mesi. L’ultima avversaria in grado di fermare la Signora in casa era stato il Frosinone, 1-1 il 23 settembre 2015, un’era geologica fa.

Per rivivere questa splendida cavalcata non ho scelto le partite più celebrate, ma più semplicemente i numeri tondi.

La prima: Juve-Bologna 3-1, 4 ottobre 2015

Siamo nel tribolato inizio di stagione 2015-2016. Se è vero che, per media e tifosi, la rimonta dei bianconeri trova il suo iconico avvio con il derby vinto all’ultimo respiro a fine ottobre, tre giorni dopo la bruciante sconfitta col Sassuolo, è altrettanto vero che i primi segnali di ripresa si erano visti a inizio mese, con la vittoria casalinga sul Bologna. All’epoca la Juve, reduce dal ko di Napoli e dal pari interno col Frosinone, giace tristemente al 15esimo posto. I gol di Morata, Dybala e Khedira, che ribaltano il vantaggio di Mounier, le permettono di scalare 3 posizioni.

La decima: Juve-Inter 2-0, 28 febbraio 2016

Dopo aver conquistato la vetta della classifica nello scontro diretto con il Napoli (#Zaza88 ci fa godere alla vigilia di San Valentino), la Signora continua la sua marcia verso il tricolore regolando agilmente l’Inter. Al 2′ minuto della ripresa Bonucci si avventa in area dopo un calcio di punizione e invita tutti a sciacquarsi la bocca, poi è il turno di Morata: lo spagnolo conquista e realizza il rigore che fissa il punteggio sul 2-0.

La ventesima: Juve-Udinese 2-1, 15 ottobre 2016

E veniamo alla storia recente. Siamo all’8a giornata del campionato che sta per concludersi. Dopo 6 vittorie, intervallate dalla sconfitta a San Siro contro l’Inter, la Juve affronta l’Udinese, che l’anno prima era riuscita a portare via i tre punti dallo Stadium. Questa volta, però, non c’è scampo per le zebrette: i bianconeri non brillano ma, guidati da un vivace Dybala, vincono per 2-1 con doppietta dell’argentino.

La trentesima: Juve-Empoli 2-0, 25 febbraio 2017

Una vittoria forse meno memorabile di altre, ma noi juventini sappiamo bene che i 3 punti sono sempre importanti, qualunque sia l’avversario. Alla fine del campionato tutte le vittorie hanno lo stesso peso aritmetico, che si giochi contro il Napoli o contro l’Empoli. I toscani soccombono allo Stadium, stesi dal micidiale 1-2 di Mandzukic e Alex Sandro in 13’. Il primo goal, in realtà, è un’autorete di Skorupski su colpo di testa del croato.

La trentatreesima: Juve-Genoa 4-0, 23 aprile 2017

Mario, però, trova la gioia personale qualche settimana dopo. L’ultima partita del filotto record vede la Juve vittoriosa sul Genoa per 4-0. Apre le danze un’autorete di Muñoz, chiudono i conti Dybala, Mandzukic e Bonucci. E il risultato avrebbe potuto essere anche più rotondo, contando i tre legni colpiti dai bianconeri e il goal annullato a Leo.

Una cavalcata travolgente, a cavallo di due stagioni straordinarie, che ha confermato quanto lo Stadium sia un’arma in più per questa Juventus.