Qui Oporto: Pirlo pensa a Ramsey come centrale di centrocampo

di Leonardo Menduni |

Il grande punto interrogativo intorno alle condizioni fisiche di Arthur sta obbligando Pirlo a cercare qualche soluzione diversa in mezzo al campo. Non avendo ottenuto alcun innesto nella sessione di mercato appena conclusa, occorre pertanto cercare di sfruttare al meglio giocatori a disposizione Secondo quando riportato oggi da Luca Momblano intervenuto a Casa Juventibus, negli ultimi giorni Pirlo ha provato Aaron Ramsey come centrocampista “puro” davanti alla difesa. Di certo non si tratta di una novità assoluta per il centrocampista gallese che già nella sua nazionale ha ricoperto quel ruolo con prestazioni peraltro di buonissimo livello. Anche all’Arsenal, seppur in un impianto di gioco marcatamente votato all’attacco, Ramsey ha disputato ottime partite schierato nei due di centrocampo alle spalle di quattro giocatori offensivi , come prevedeva l’idea di calcio di Arsene Wenger.

L’ipotesi tatticamente sembra percorribile e tutt’altro che impossibile da vedere in campo prossimamente. Anche se, di fatto, da quando l’ex Arsenal è arrivato a Torino in quel ruolo non si è mai visto in gare ufficiali.

Le condizioni fisiche di Ramsey hanno rappresentato e rappresenteranno sempre un’incognita, come ha sottolineato più volte Pirlo elogiando le doti del centrocampista arrivato a parametro zero più di un anno e mezzo fa’. La tenuta del gallese sia nel breve-medio periodo che all’interno della stessa partita sono di fatto un rebus di difficilissima risoluzione. Si tratta comunque di un’idea interessante, sulla quale evidentemente non si potrà puntare molto a lungo nel tempo. Potrebbe essere una soluzione part-time, magari per sprazzi di gara o in determinate partite di campionato. Di certo, se l’assenza di Arthur dovesse prolungarsi, avere Ramsey in buone condizioni sarebbe un’opzione utile soprattutto per dare respiro ai vari Bentancur, Rabiot e McKennie.

Sicuramente dopo la trasferta di Oporto si capirà meglio se l’esperimento verrà proposto in partite ufficiali o no: con un calendario che resterà sempre fitto e che lascerà sempre poco spazio di lavoro per Pirlo e il suo staff, necessariamente si vedranno grandi rotazioni soprattutto a centrocampo.


JUVENTIBUS LIVE