Quelli che… hanno fatto peggio di Khedira

di Michael Crisci |

Che dire della stagione di Sami Khedira? il 31enne mediano teutonico quest’anno ha vissuto una stagione condita da (dicono) innumerevoli bassi e pochi, anche se esaltanti, alti. Non per “colpa” di una mancanza di qualità o di intelligenza, ma per un presunto decadimento fisico medio, forse dovuto alla gestione pre mondiale, che ha addirittura portato il pubblico dell’Allianz a fischiarlo a fine marzo, contro il Milan. Ma, incredibilmente (o forse anche no), Sami è riuscito nell’impresa di collezionare 9 gol in campionato e 7 assist in tutte le competizioni.

Una combo, di 16 tra gol fatti e propiziati, che moltissimi in Europa non sono riusciti a mettere insieme, compresi tanti insospettabili:

 

Partiamo da Kiev. Sì, quella Kiev tanto agognata fin dall’inizio dell’anno; chi ci è arrivato? il Liverpool di Jurgen Klopp e del prossimo juventino Emre Can, 37 presenze stagionali, 6 gol e 5 assist, di Wijnaldum, 47 presenze, 2 gol e 4 assist, di Chamberlain, 5 gol e 8 assist (combo 13, quindi 3 in meno di Khedira), del capitano Jordan Henderson, fermo a 1 gol e 2 assist con 38 presenze, e di James Milner, 45 presenze, 1 gol e 12 assist, anche lui combo 13. Incredibile vero? E anche il Real ha le sue vittime illustri; Come Toni Kroos, che in stagione ha collezionato una combo di 4 gol e 9 assist, combo a meno 3 da Sami, e udite udite,  Luka Modric, fermo a soli 2 gol e 7 assist. Menzioni particolari, in riferimento esclusivo al campionato, anche per Isco e Asensio, che hanno all’attivo 6 gol a testa in Liga, quindi 3 in meno di Khedira in Serie A, e addirittura per Karim Benzema, che di gol in Liga ne ha fatti solamente 5

 

E in semifinale chi ci è arrivato? ci è arrivato il Bayern Monaco di Thiago Alcantara, 7 gol e 4 assist, del sempre nostro Arturo Vidal, 6 gol e 2 soli assist, di Corentin Tolisso, che ha eguagliato Sami (9 gol e 7 assist), ma non l’ha superato, e dell’insospettabile Frank Ribery, 6 gol e 6 assist. Anche qui alcune menzioni speciali per James Rodriguez, che è fermo a 8 gol stagionali, dunque un gol in meno, e per Arjen Robben, che invece di gol totali stagionali ne ha siglati solamente 7, dunque due in meno di Khedira

 

Ritorniamo dunque in Inghilterra, e anche qui Sami, come con il Liverpool, non ha avuto pietà; Da Fabregas, 46 presenze, 3 gol e 9 assist (combo 12), e Kante, 44 presenze, 1 gol e 2 assist, arrivando a Granit Xhaka, 45 presenze 3 gol e 8 assist (combo 11) e Wilshere, 39 presenze 2 gol e 6 assist, passando per Paul Pogba, che come combo supera Khedira (6 gol e 12 assist), ma come gol totali stagionali deve cedere il passo al suo ex compagno di squadra. Persino Kevin De Bruyne, autore di una super stagione, si è dovuto arrendere, almeno sui gol in campionato (8 vs 9). E che dire del redivivo Andres Iniesta, che sta chiudendo la carriera europea con il magro bottino di 2 gol e 3 assist in 41 presenze? o del suo compagno Rakitic, 4 gol e 4 assist, o addirittura del loro compagno Dembelè, 2 gol e 8 assist (combo 10), valore 150 milioni? Sami è un bulldozer, a lui si devono inchinare anche vecchi pallini di mercato come Julian Draxler, 5 gol e 10 assist (combo 15)

 

E in Italia? uno stillicidio continuo anche nel nostro campionato: cedono il passo tutti i centrocampisti del principale competitor; Allan, 4 gol e 4 assist, Jorginho, 4 e 4 assist anche per lui, Marek Hamsik, che sta sotto sia per gol fatti, 7, sia per assist, 3. Insigne, come De Bruyne, cede il passo per un gol alla voce “gol in campionato”. Asfaltato anche il centrocampo dell’Inter. Il solo Brozovic riesce a mantenere un passo onorevole, con 4 gol e 8 assist, mentre è imbarazzante il confronto con gli altri 3 centrocampisti in rosa; Vecino, 2 gol e 3 assist, Borja Valero, 2 gol e 0 assist, e Gagliardini, 0 gol e 0 assist. Discreta collezione di vittime anche a Roma. Strootman, 1 gol e 1 assist stagionali, Lorenzo Pellegrini (uomo mercato), fermo a 3 gol e 5 assist, e Nainggolan, che ha una combo uguale (17), ma ha segnato 3 gol in meno in stagione (5 in meno solo in campionato). Scalpi importanti anche al Milan, con Kessie, fermo a 4 gol e 6 assist, e addirittura la coppia di attaccanti da 60 milioni, Nikola Kalinic, battuto in entrambe le voci, 5 gol e 6 assist, e Andrè Silva, fermo a 2 gol in campionato, e a combo 12 in stagione (10+2). Piccola menzione finale anche per il Papu Gomez, fermo a 9 gol stagionali (di cui 6 in campionato, ovvero 3 in meno)

 

Quanto è meraviglioso il calcio? Non ha logiche, bastano due o tre partite giocate bene, qualche episodio fortunato, e una stagione che all’apparenza sarebbe potuta sembrare stentorea, diventa in realtà una stagione quasi trionfale. E attenzione, mancano solo 3 partite, e lo stillicidio di Sami potrebbe non essere terminato…

 

PS. E’ dato sapere quante ne dicono e scrivono ai campionissimi di cui sopra i loro tifosi? A parte quelli che giocano in Italia, ovviamente.