Il quarto incomodo tra Juventus, Suarez e Barcellona

di Manuel Panza |

Sono ore calde di calciomercato, con la Juventus che sta cercando di sistemare ogni tassello per portare in Serie A il bomber Luis Suarez.

Luca Momblano ha parlato durante l’appuntamento odierno di Boom Boom Mercato attraverso i canali di Juventibus e ha fatto il punto della situazione con gli ultimi aggiornamenti riguardanti il pistolero:

L’entourage di Suarez fa sapere che la questione con il Barcellona non esiste, il calciatore non farà il matto per avere tutti i soldi. Ha trovato una squadra importante come la Juventus e non andrà a creare delle guerre per la buonuscita mettendo a repentaglio il suo trasferimento a Torino”.

L’ostacolo vero, dunque, sembra ormai quasi esclusivamente il passaporto comunitario e soprattutto le tempistiche per ottenerlo:

“Il punto è che in questo caso Juventus, Barcellona e Luis Suarez non possono fare molto. Forse per la prima volta nel mercato è coinvolto un quarto elemento istituzionale che serve per completare un iter”.

Si continua a lavorare quotidianamente per riuscire a svolgere tutto in tempi brevi:

La Juventus ha verificato che è comunque una strada percorribile ma quando non dipende tutto da te è normale che si dorme con gli occhi aperti“.

Per questo dunque sembrerebbe necessario mantenere vivi i contatti con calciatori come Dzeko, Cavani o Morata.

In chiusura poi si torna a parlare della scoperta del passaporto extracomunitario avvenuta durante la stesura del contratto.

In questo momento tutte le parti chiamate in causa lavorano solo per portare a termine l’affare ma non sono da escludere sorprese alla fine della trattativa e magari potrebbe pagare qualcuno della dirigenza della Vecchia Signora.