PreMatch Juve-Real: Allegri, il doppio ibrido e i cavalli brasiliani (VIDEO)

di Luca Momblano |

 

La premessa a più di 72 ore dalla finalissima di Cardiff è d’obbligo: per questo Juve-Real Allegri ha due scelte in mano, entrambe condizionano il modo di lavorare sia difensivamente che offensivamente lungo il corridoio destro. Si tratta ovviamente della soluzione con Barzagli in protezione dell’interpretazione di Dani Alves oppure la combinazione con il brasiliano in posizione tradizionale da quarto basso (tradizionale non forse per i canoni italiani) alle spalle di Cuadrado per una Juventus arrembante sul binario.

 

Qui ci si è concentrati sulla prima delle due soluzioni, ma soltanto perché resta al momento la più accreditata. E anche perché, in fondo, riesce a essere un’opzione tanto complessa quanto conservativa. Sublimare la fase di non possesso, contro CR7 e soci, o puntare su quanto costantemente poter pungere in avanti? Sembra questo il dilemma, ma della complessità di quello che diventa di fatto un 3-4-3 molto ma molto elastico (con lo stesso Barzagli e eventualmente Mandzukic a ricoprire le posizioni chiave nel chiamare sull’attenti i movimenti del resto della squadra) bisogna parlare.

 

In maniera sintetica, va detto che ragionare sul possesso madridista vorrà anche dire proporre una gara di coraggio là dove il campo potrebbe aprirsi. Al netto del tandem Dybala-Higuain, sovente protagonisti assoluti ma altrettanto sovente a turni alterni, la rete delle scalate costringerà verosimilmente Khedira e Pjanic a una gara “totale”, magari anche poco appariscente, sostanziosa e fatta di lucidità prima di tutto. Lo stesso meccanismo che invece chiamerà Alex Sandro a fare qualcosa di impavido in fascia (Dani Alves è impavido per definizione). Lui, che insieme a Pjanic, Dybala e la carta Cuadrado, è uno tra coloro che vivrà determinate emozioni per la primissima volta. Per questo, forse, Allegri punterà su una costruzione di partenza totalmente coscienziosa. All’incoscienza, appunto, non va lasciata un’incidenza superiore al 30% (più eventuali cambi in corsa).

 

Buona finale a tutti.