Pjanic su Sarri: “Non ha creduto in noi come uomini, avevamo problemi…”

di Valerio Vitali |

Pjanic su Sarri è stato eloquente. Lui come recentemente anche il presidente Andrea Agnelli. Il bosniaco, che si troverà dinnanzi proprio la Juventus con il suo Barcellona mercoledì prossimo nell’appuntamento di Champions League, si è raccontato a ‘Tuttosport’. Al quotidiano torinese, il playmaker ex bianconero ha toccato diversi temi. Tra i più interessanti passaggi proprio quello sull’annata scorsa, la sua ultima a Torino.

Queste le parole di Pjanic su Sarri: “Cio’ che mi è piaciuto meno di lui è stato che non aveva fiducia in noi come uomini. Non puoi non fidarti dei tuoi giocatori e per questo ci sono rimasto male. Questo mi ha davvero disturbato, a me come altri in spogliatoio. In sostanza possiamo dire che non è scattata la scintilla con lui e lo ha confermato anche il presidente Agnelli. Nessuno mette in dubbio le qualità di allenatore di Maurizio Sarri, ma c’è stato qualche problema. Poi, comunque, abbiamo portato a casa un altro scudetto. Non è una cosa così scontata”. 

Insomma, un’annata travagliata quella scorsa per la Juventus. Un’annata dalla quale pero’ si è imparato molto, soprattutto in dirigenza e in proprietà, dove si è radicata ancora una volta l’idea fondante che nel calcio per ottenere risultati a lungo raggio serva un gruppo che sia cementato. Un gruppo che invece ora pare in completa sintonia con mister Pirlo.