Pjanic, Pogba e gli altri

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Pogba juve

A chi si fascia la testa per la possibile partenza di Pjanic, vorrei ricordare che la dirigenza ha mostrato negli anni competenza e intelligenza nel cambiare la ricetta senza variare il risultato finale – anche, se vogliamo, leggendo questa frase in negativo in chiave Champions.

La mia peró non vuol assolutamente essere una critica alla dirigenza.

Gli scambi che sono stati fatti, sono stati fatti alla luce di opportunità di mercato e garanzie tecniche sulla rosa esistente.
Pjanic via vorrebbe dire Bentancur con un minutaggio potenziale più alto, vorrebbe dire un giocatore venduto alla sua massima valorizzazione di mercato per età, curriculum e integrità fisica, sostituito da uno con ampi margini di crescita, umana, professionale ed economica. Basti vedere le recensioni del mondiale appena concluso.

Quindi a mio parere MP sarebbe già tatticamente sostituito in rosa, in un centrocampo a 3 con regista basso da Rodrigo Bentancur, con l’eventuale copertura di Claudio Marchisio, che costa solo di ingaggio ma non di ammortamento e non occupa spazi in rosa essendo club trained, o eventualmente con un cambio di modulo in un centrocampo a 2 piu muscolare ma sempre molto tecnico.

E ci arriviamo.

Ammesso e non concesso che la cessione di Higuain e di qualche altro dio minore serva a pagare CR7, includendo il maggior fatturato derivante da questa operazione, la cessione di MP ai valori che si leggono sui giornali darebbe le risorse per prendere un centrocampista di peso, sia fisico che tecnico, da affiancare a Emre Can.

Chi? Più Pogba che Milinkovic Savic.
A parità di qualità del giocatore, MS non ha mai giocato ad alti livelli, mentre Pogba ha appena vinto un mondiale. MS ha un valore sparato dal bravissimo Lotito alle stelle perchè sconta aspettative stratosferiche, un po’ come Pogba 2 anni fa, che se fosse oggi lo venderemmo a 200 milioni.

Il Polpo invece conosce l’ambiente, Mou non l’ha trattato benissimo, come Deschamps del resto, ma gli han dato l’ordine tattico che quando era qui mancava, e a quanto sembra dai video lui sarebbe contento di tornare.

In più la sua valutazione è paradossalmente potenzialmente sottostimata dall’esperienza allo United.
Ed è ancora giovanissimo.

Quindi sì, ci spero molto.

Due righe off topic su Bonucci: era stato difensore nella Juve dei settimi posti, lo è stato nel Milan dello scorso anno. È un giocatore che non fa la differenza, neanche da uomo. Lasciamolo dov’è, grazie.

di Giorgio Fischer