Pjanic alla Juve, le reazioni di Roma

di Giacomo Scutiero |

Del Pianista con la maglia bianconera indosso parleremo a iosa, nella speranza di farlo in termini entusiastici. Quel che non può attendere, invece, è l’esplorazione ravvicinata (il sottoscritto è nato e vive nella Capitale) del tifo romanista dopo il certificato «Pjanić alla Juve». È urbano distinguere le persone e differenziarne le reazioni alla notizia.


AVVEDUTO

Colorito, un po’ volgare, ma al contempo assennato. A Trigoria non transita soltanto il lanciatore di uova ed ortaggi vari; per fortuna della Roma, c’è chi pensa al club, al suo presente e al suo futuro, alla competizione sul campo e alla possibilità/impossibilità di gustare una formazione in evoluzione. Dicesi appassionato, sostenitore.

Striscione Pjanic

 

OTTIMIZZATORE
Dal campo di allenamento della squadra alle abitazioni dei tifosi. Se difficilmente potrà avere una importante carriera da sarto, costui è un amico dell’ecologia: per evitare di colmare la busta dei rifiuti indifferenziati con la sola stoffa bosniaca, riduce la maglia-scarto numero 15 ai minimi termini (purtroppo non abbiamo le immagini della gittata nella pattumiera, ma stiamo lavorando per entrarne in possesso).

Pjanic maglia tagliata

 

AMICO DELL’IDRAULICO
Dilaniare un capo di abbigliamento da 70 euro lascia insoddisfatti perché, si sa mai, qualche «vedova» giallorossa potrebbe recuperarlo dal cassonetto e ricomporlo? Come andare sul sicuro? Diventare amico di o, meglio, essere già in relazione confidenziale con un addetto alle tubazioni è la condizione necessaria e sufficiente per imprendere quanto segue: scagliare con stizza la maglia intonsa nel vaso sanitario e scaricare con violenza; se, come quasi sicuramente, il rifiuto subisce intoppi nel fluidificare attraverso l’ansa del sifone, l’esperto di cui sopra saprà ovviare senza meno.

Maglia Pjanic water

 

«INTELLIGENCE»
I social pullulano di esemplari reagenti. Pjanić spia in seno alla AS Roma contattò in prima persona l’amico di nazionale e si adoperò perché divenisse il centravanti giallorosso 2015/16. Missione riuscita, ma (viste le performance di Dzeko) cui profuit/prodest? Pro Juve, cui (s’intende) Miralem era già a libro paga da almeno dieci mesi.

Pjanic tweet 2

 

AMICO DI ZUCKERBERG
Tale Patrizio Proietti conosce la storia della guerra in Bosnia, ma è quantomeno incoerente: prima l’augurio di morte a moglie e figlio, poi la speranza che gli emolumenti ricevuti dalla Juve siano destinati alle cure del bimbo. Perché citare Mark Zuckerberg? Gli amministratori di Facebook ricevono la segnalazione del post offensivo e del mittente, analizzano, discutono e deliberano: è tutto a posto, la comunità appare serena.

Pjanic Facebook 1

Pjanic Facebook 2

 

AUGURANTE

Nella settimana precedente all’accordo ufficiale Roma-Juve, il giocatore in ferie pubblica la foto del figlio sul proprio account Instagram. Dalla delicata dedica a Pjanic junior, destinato a tifare bianconero negli anni a venire, si passa agli auguri per la famiglia tutta e alla sobria esortazione diretta all’ex compagno e vero romanista Nainggolan.

Pjanic Instagram

 

MISERICORDIOSO
A proposito del Ninja, ricordiamo il suo «Se va alla Juve, non gli parlo più» a metà tra lo struggente e il minaccioso. Non possiamo sapere se Nainggolan abbia bloccato Pjanic su Whatsapp o addirittura eliminato il suo contatto dalla rubrica, dunque preferiamo immaginare il lieto fine in stile Gomorra-La Serie: «Vienet’ a piglia’ o perdono» (ma «Accort’, statt’ accort’ a’ mana!»).

Nainggolan Pjanic