Pjaca, esordio e gol. Pellegrini “pronto” a seguirlo

di Mauro Bortone |

Marko Pjaca e Luca Pellegrini: due giovani talenti in cerca del proprio destino e che potrebbero essere accomunati ben presto da un unico destino, ovvero quello di vestire insieme il gialloblu della maglia del Genoa.

Lo sfortunato attaccante croato, classe ’95, reduce da due terribili infortuni e che già fa parte del gruppo di Rolando Maran, ha fatto il suo esordio bagnato dal gol del poker nel 4 a 1 che il Grifone ha rifilato a Marassi al neopromosso Crotone di Giovanni Stroppa: una rete, la seconda in Serie A per il calciatore arrivato in prestito secco dalla Juve, siglata con un diagonale preciso che ha battuto Cordaz a pochi minuti dal suo ingresso in campo. Un inizio col botto che potrebbe segnare per il croato la stagione della rinascita calcistica, al di là di quello che sarà il suo futuro in bianconero.

Discorso diverso per Luca Pellegrini, il terzino sinistro classe ’99, tornato alla Juve per giocarsi le sue carte da vice Alex Sandro e che, dopo qualche ipotesi di mercato, proprio in virtù dell’infortunio del brasiliano (che starà fuori fino alla sosta), sembrava potersi ritagliare uno spazio importante nelle gerarchie di mister Andrea Pirlo: l’esclusione dai convocati per la prima sfida contro la Sampdoria, invece, riapre dubbi sulla sua permanenza alla Juventus. Sul giovane esterno ci sarebbe proprio il Genoa di Maran, che lo ha allenato a Cagliari, e che vorrebbe aggregarlo al suo gruppo.

Venerdì scorso, infatti, l’incontro alla Continassa della dirigenza con l’agente Mino Raiola non sarebbe stata solo l’occasione per chiacchierare di Moise Kean e del suo possibile ritorno a Torino, ma anche di un’offerta in prestito del Grifone per Pellegrini. Sul laterale ci sarebbero anche Parma, Atalanta e Fiorentina: stando agli indizi di mercato, sarebbe già ai titoli di coda l’esperienza del terzino in bianconero. Resta da capire se la formula sarà temporanea o definitiva. Ma resta anche il sospetto che forse un’occasione in più, vista l’emergenza di laterali, si poteva dare a un ragazzo che ha dimostrato di avere buone qualità.


JUVENTIBUS LIVE