Pirlo prima di Atalanta-Juve: “Gioca Dybala, non Cristiano”

di Valerio Vitali |

pirlo

Prima di Atalanta – Juve mister Pirlo ha parlato in conferenza stampa lanciando dei segnali importanti. Il mister bianconero ha innanzitutto esordito parlando dei calciatori che stanno bene. In primis, Arthur e McKennie: “Arthur e McKennie stanno bene, saranno disponibili per la trasferta di domani”. Pienamente recuperato dal Covid anche Bonucci che completerà la rosa a circa 22 calciatori disponibili per il match  di Bergamo. Una piacevole novità rispetto al trend di questa stagione.

Proprio su Bonucci ha parlato così Pirlo: “Dopo il covid, Leo ha intrapreso un programma specifico per tornare al top. Nell’arco della stagione aver giocato più del previsto lo ha danneggiato. Lui come altri”. Sull’avversario di domani sono tantissimi gli elogi dell’allenatore bianconero che ne tesse così le lodi: “L’Atalanta in questi anni ha fatto un grande percorso di squadra, che ha portato ottimi risultati e che valorizza anche i singoli. Hanno tanti ottimi elementi, rari in Italia, ma noi pensiamo al loro collettivo”. 

Un’Atalanta che mette il fiato sul collo alla Juventus per via del solo punto di distanza in classifica. Una pressione che Pirlo spiega così: “Abbiamo tutti in testa un unico obiettivo: arrivare più in alto possibile. Ci siamo stretti dopo Benevento e Torino, abbiamo tanti punti di distacco dall’Inter ma vogliamo chiudere alla grande il campionato”. 

Infine la grande notizia di Atalanta – Juve è quell’impiego dal primo minuto di Paulo Dybala al posto di Cristiano. Ecco le motivazioni che hanno spinto il tecnico ha intraprendere questa posizione: “Cristiano ha un problema dopo la scorsa partita. In settimana non è riuscito in settimana a “spingere” come riteneva opportuno. Preferiamo non correre rischi. Domani sarà titolare Dybala”.