Peso statistico di Alex Sandro nella Juventus

di Alex Campanelli |

alex sandro statistiche

Le ultime settimane di mercato non hanno fatto che rimarcare un concetto sul quale l’attuale dirigenza bianconera ha puntato forte sin dalle prime battute: alla Juventus tutti sono utili ma nessuno è indispensabile. Ciò detto, se chiediamo a un campione di tifosi più o meno illustri quale giocatore della Juventus sarebbe più complicato sostituire, una buona percentuale punterà sicuramente il dito verso Alex Sandro. In due stagioni a Torino il laterale mancino si è imposto come elemento chiave dell’11 di Allegri, in questa annata ancor più che nella precedente, affermandosi come uno dei migliori interpreti al mondo nel ruolo. Statistiche alla mano, ci siamo chiesti se il terzino ex-Porto è davvero così importante nella Juve e quanto sia incisivo il suo contributo nell’economia del gioco della squadra. Ne è uscito un quadro decisamente interessante che vi proponiamo qui sotto, attraverso alcune tabelle.

alex sandro tabella 1
dati riferiti a Serie A e CL
*ogni 90 minuti

Da una stagione all’altra, complici l’accantonamento e in seguito l’addio di Evra, i minuti giocati da AS sono quasi raddoppiati, ma il suo rendimento è rimasto su standard d’eccellenza, senza patire affatto la stanchezza: salgono comprensibilmente gol, assist e occasioni totali create, addirittura migliori le statistiche relative a tackle e falli subiti, fisiologico il leggero calo nei key pass medi, comunque elevati.

alex sandro tabella 2
dati riferiti a Serie A e CL
*ogni 90 minuti

Da questa tabella si evince come, pur non essendo al top assoluto in nessun fondamentale, Alex Sandro sia tra i migliori della rosa in molte statistiche fondamentali. Tolte le respinte difensive, non una sua stretta competenza, il brasiliano va forte sia nella rottura del gioco che nella costruzione, ed è fondamentale nel creare superiorità numerica e conquistare calci di punizione. Interessante notare come egli si trovi pochi gradini sotto a specialisti delle varie statistiche così diversi tra loro per caretteristiche e mansioni, da Chiellini a Pjanic a Dybala.

alex sandro tabella 3
dati riferiti alla Serie A 16/17

Quest’ultima breve ma significativa raccolta di dati evidenzia bene il peso del treno verdeoro nel gioco della Juve. Con la percentuale di passaggi riusciti che senza di lui resta immutata, e quella dei duelli vinti che pende leggermente a favore della seconda colonna (alimentata dal fatto che AS è stato spesso risparmiato in partite definite “facili”), il dato senz’altro più rilevante è quello relativo ai key pass. In pratica, con Alex Sandro in campo, la Juventus crea in media quasi due occasioni da gol in più a partita. Un’enormità, considerando il ruolo del giocatore e il suo contributo altrettanto elevato in molte altre situazioni di gioco.

Per questi motivi, tra mille altri, questa Juventus non può fare a meno di Alex Sandro Lobo Silva. O meglio, potrebbe provarci, ma dovrebbe ridimensionare l’importanza dei laterali difensivi nell’economia della squadra e trovare una soluzione alternativa a quello che è, al momento, uno dei pochi terzini d’Europa a spostare veramente gli equilibri.