Askjvtb: Perché Banega sì e Oscar no?

di Maurizio Romeo |

[otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Carissima @juventibus,
tra poco riaprirà il calciomercato e si fanno già tanti nomi. Ho però una curiosità: con le nuove regole FIGC, se la Juve dovesse cedere un calciatore extracomunitario  (ad es. Caceres,  in scadenza a giugno) all’estero,  potrebbe tesserarne un altro (ad es. Oscar del Chelsea)?
Un lettore[/otw_shortcode_quote]

In realtà in virtù del Comunicato Ufficiale n. 84/A del 24/11/2014 diramato dalla FIGC questa ipotesi sembrerebbe non praticabile poiché la Juventus ha raggiunto il numero massimo di calciatori non appartenenti all’Unione Europea che si possono tesserare per la stagione in corso.  Da inizio stagione sono infatti due i calciatori di nazionalità extra-UE provenienti da federazioni estere ad essere stati inseriti nelle liste, ossia Cuadrado (Colombia) e Alex Sandro (Brasile). I due calciatori sono andati a sostituire numericamente Vidal (Cile) e Tevez (Argentina) ceduti all’estero dal club bianconero.

ok

Un’eventuale cessione di Caceres nel mercato di gennaio non riaprirebbe pertanto uno slot per il tesseramento di un calciatore senza passaporto comunitario. Cosa diversa accadrebbe invece a giugno in caso di conclusione del rapporto alla naturale scadenza: in quel caso, per la nuova stagione potrebbe tesserarne uno nuovo al suo posto.

A gennaio è invece possibile l’acquisto dall’estero di calciatori comunitari o in possesso di cittadinanza di un paese aderente alla U.E.. A mero titolo di esempio la Juventus potrebbe tesserare giocatori come Javier Mascherano (Argentina/Italia) o Éver Banega (Argentina/Spagna), ma non Oscar in possesso unicamente del passaporto brasiliano.