Pellegrini-Chiesa: intreccio di mercato sull’asse Firenze-Torino

di Mauro Bortone |

La Juventus pronta a ritornare su Federico Chiesa? È una delle ipotesi che sta prendendo corpo nelle ultime ore, peraltro confermata dal giornalista Luca Momblano, ieri sera, negli  studi di TeleLombardia. Momblano, infatti, ha rivelato che nella trattativa che vede in uscita Luca Pellegrini si sta aprendo uno scenario che sembrava sopito.

La premessa è la mancata convocazione di ieri, per la sfida di campionato contro la Sampdoria, del terzino sinistro, che, alla vigilia,  era dato come il probabile sostituto di Alex Sandro: la sua esclusione è stata subito riletta in chiave mercato, visto l’interesse manifesto di diversi club italiani tra cui Genoa e Parma. La Fiorentina, nelle scorse ore, si è inserita tra le pretendenti spingendosi a chiedere, sempre secondo Momblano, il laterale della Juventus a titolo definitivo.

Commisso avrebbe già dato l’ok all’affare, non escludendo che si possa discutere anche di Chiesa, da tempo al centro delle sirene di mercato. Momblano ha spiegato che l’ipotesi Chiesa sta prendendo corpo, vista la possibile uscita di Douglas Costa, apparso ieri svogliato nei pochi minuti disputati contro la Sampdoria. Sul brasiliano ci sarebbe forte il Wolverhampton che lo vorrebbe acquistare per sostituire di Diogo Jota, appena prelevato dai campioni d’Inghilterra del Liverpool). Se il brasiliano dovesse partire, la Juve potrebbe tornare a trattare Chiesa, utilizzando la carta Pellegrini.

Da più parti si parla di un’accelerata sull’asse Firenze-Torino, anche se la valutazione del giocatore viola resta la stessa, ovvero 60 milioni. Paratici, però, sta puntando ad abbassare il prezzo proprio con l’inserimento di Pellegrini e di un’altra contropartita tecnica. Una traccia di mercato concreta o un depistaggio da parte della società bianconera? Quel che è certo è che la Juve sembra non aver messo da parte l’idea di prelevare l’esterno d’attacco della Nazionale.