Paulo Sousa a cuore aperto sulla Juventus

di Juventibus |

Davanti ai microfoni e ai taccuini di Tuttosport si è presentato Paulo Sousa, che attualmente allena il Bordeaux ma che, nonostante i due anni di guida tecnica della Fiorentina, in Italia ha lasciato i suoi più vividi ricordi, da calciatore, ai tifosi juventini, che ne hanno potuto ammirare classe e sapienza calcistica nel biennio dal 94 al 96.

In primis, il lusitano ha voluto elogiare Maurizio Sarri, considerato un allenatore eccellente, piacevole persino da affrontare come avversario, in quanto stimola a un pensiero calcistico superiore. Un vincente.

Due parole anche sul suo connazionale Cristiano Ronaldo: Secondo l’ex bianconero, Ronaldo ha fatto la scelta migliore per il momento della sua carriera, quando ha deciso di venire alla Juventus, un club che sta primeggiando in ambito europeo. I numeri dell’attaccante non stupiscono Sousa, che vede una similitudine tra le caratteristiche umane e professionali del numero 7  e la Juventus; stessa cultura del lavoro, stessa mentalità, un unico obiettivo, ovvero vincere.

Su un suo eventuale futuro sulla panchina della Juve, Paulo Sousa non nega la voglia di provarci in futuro, ma non per intercessione del suo amico Andrea Agnelli, ma solo per acquisiti meriti.


JUVENTIBUS LIVE