I giocatori a parametro zero del 2021 che possono far comodo alla Juve

di Valerio Vitali |

valori

Sui parametro zero 2021 la Juve potrebbe fiutare più di qualche colpo. Il ‘modus operandi’ in questo senso della dirigenza bianconera negli anni ha quasi sempre degli ottimi frutti. Partendo dai più acclarati Pirlo, Pogba, Llorente, Dani Alves, Khedira, Coman, Emre Can, fino agli ultimi Ramsey e Rabiot. Operazioni risultate ottime sia dal punto di vista di calcio giocato sia sotto il profilo finanziario. In diversi casi infatti la parola d’ordine è stata ‘plusvalenza’. Molteplici opportunità che possono crearsi anche nella prossima finestra di calciomercato.

Mai come quest’anno infatti ci sono calciatori di qualità e di livello internazionale che da giugno possono essere acquistati gratuitamente dai club di provenienza. Una lista abbastanza corposa e che comprende nomi di primo livello. Basti pensare agli argentini Aguero, Di Maria e Messi, fino a chi già conosce la Serie A, come Calhanoglu, Donnarumma, Milik, Maksimovic, Hysaj. Da questa lunga lista non vanno esclusi gli ottimi nomi che già da ora si possono accordare per trasferirsi con la formula del parametro zero per la prossima estate. Nomi internazionali quali Jerome Boateng, Ozil, Javi Martinez, Alaba, Modric, Diego Costa, Wijnaldum, Lucas Vazquez, Sergio Ramos, Draxler, Giroud, Fernandinho e David Luiz.

Per acquistare eventuali nuovi calciatori a parametro zero, la Juve deve cercare pero’ di non prenderne già infortunati o troppo in là con gli anni. Un errore di valutazione che talvolta è stato fatto e che, in un calcio sempre più compresso e meno lento nella velocità dei ritmi delle partite, puo’ diventare fondamentale. Proprio per questa ragione, abbinando qualità, infortuni, età ed esperienza, abbiamo stilato qui tre profili ideali per la Juve del futuro prossimo.

Primo di questi è l’olandese Wijnaldum. Il centrocampista olandese, in forza al Liverpool dal 2016, ha messo in mostra le sue qualità (sebbene non con troppa continuità) sia nella Premier che in Champions League. Punto abbastanza fermo dei ‘Reds’ di Klopp, ha tra le sue ‘skills’ principali l’inserimento nella trequarti e la qualità nella fase di assist o “passaggio chiave”. Un ragionamento che lo vedrebbe perfetto nella collocazione da trequartista nel 3-4-1-2 di Pirlo, ma anche come centrocampista in linea mediana. I suoi 30 anni poi permettono di pensare di vederlo per almeno un ulteriore biennio ancora al top. Inoltre, l’alta turnazione alla quale è sottoposto nella sua esperienza a Liverpool, non lo porterebbe a “pretendere” il posto assicurato nell’undici titolare.

Altro calciatore che andrà a parametro zero nel 2021 e che potrebbe risultare utile alla Juve è Lucas Vazquez (alzi la mano chi non ricorda la sua furbizia nel prendersi quel rigore nella serataccia del Bernabeu). L’attaccante spagnolo ha giocato già insieme a Cristiano Ronaldo e, quando è stato impiegato, è sempre subentrato con l’intensità e i gol giusti. Un perfetto “panchinaro di lusso” che porta in dote l’esperienza di un club gigantesco quale è il Real Madrid. I suoi 29 anni un’ulteriore iniezione di fiducia per il buon esito dell’operazione, accompaganta da uno stipendio netto tutt’altro che esoso (3,5 milioni).

Terza pedina che andrebbe monitorata con cura è quella relativa a Alaba. Su di lui si è già parlato molto e il Bayern ha già ufficializzato che non rimarrà in Baviera oltre la prossima estate. L’austriaco compirà 29 anni proprio a giungo e, paradossalmente sarebbe anche un ringiovanimento visto che è più giovane (ma più esperto ai massimi livelli) di Alex Sandro. La sua abilità di giocare centro-sinistra in una difesa a tre o da esterno basso come terzino (o a tutto campo in un centrocampo a 4) garantirebbe a Pirlo un bel ventaglio di scelta. Esperienza, gran sinistro e abilità su calci piazzati che sarebbero un ‘quid’ di non poco conto.