PAGELLIBUS – Verona-Juventus 2-1, Halloween è già qui

di Juventibus |

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

SZCZESNY 6

Non gli si può imputare nulla, mi innervosisce solo l’aver puntato 50 milioni al fantacalcio su di lui ed aver un ruolino di marcia di gol subiti da squadra di Di Francesco.

DANILO 6.5

Pur con un giallo di frustrazione sul groppone per due terzi di gara , e’ il più lucido lì dietro e riesce a confezionare quella cosa semi sconosciuta ai suoi compagni chiamato assist. Esempio.

CHIELLINI 5.5

Neanche lui, in questo momento, ha la forza di suonare la carica.

BONUCCI 2

Il Verona è la squadra che ha segnato più reti nei primi 15 minuti in serie A. Simeone ha segnato cinque gol negli ultimi cento minuti, prende palla a cinque metri dall’angolo dell’area e lui cosa fa? Indietreggia lasciandogli il tiro.

ALEX SANDRO 5

Piano piano sta tornando il vero Alex Sandro, quello soporifero degli ultimi 3 anni.

CUADRADO 5

Si perde anche lui nel mare magnum dell’aura mediocritas bianconera.

ARTHUR 5

I suoi feroci detrattori gli imputano la scarsa propensione e capacità di verticalizzare. E allora lui li smentisce prontamente sfornandone una al bacio. Per uno in maglia gialloblù.

BENTANCUR 5

Nel corso degli anni è stato esaltato perché giovane, perché sembrava avere caratteristiche tecniche notevoli e con enormi margini di miglioramento. Errore di valutazione dovuto ad una distorsione percettiva che si ha quando un calciatore gioca con compagni di un certo livello e riesce a giovare di ciò. Davvero deludente.

RABIOT 9.5

Prende un botto di milioni per passeggiare in campo e fare palestra. Idolo indiscusso.

MORATA 4

Gioca piuttosto bene di sponda ma é assolutamente inesistente quanto a pericolosità in attacco e presenza fisica per proteggere la palla, insomma neanche il minimo sindacale richiestogli. La natura del suo contratto con la Juve ci dà almeno la piccola certezza che sarà il suo ultimo anno con noi.

DYBALA 7

L’unico che da l’idea di capirci qualcosa in campo, prende una traversa e costringe Neuer ehm Montipò alla parata più bella della sua carriera. Giocassimo solo con lui in campo faremmo figure migliori di queste.


LOCATELLI 5.5

Entra in campo con ottimo piglio, ma la violenta testata con Dawidovicz al minuto 68 lo resetta ai dati di fabbrica e impiega il resto della partita a re-imparare il giuoco del calcio. Regola 1: se sei in area liberamente diretto verso la porta, TIRA LA CASTAGNA mannaggialacarbonataconlapanna, non tentare improbabili assist.

MCKENNIE 6

Oltre il gol i suoi cross con le mani sono più efficaci di quelli di Alex Sandro coi piedi. Quaterback.

BERNARDESCHI S.V.

KULUSEVSKI 4

La sua faccia e le sue movenze sono il triste compendio della stagione 2021/22 della Juventus FC. Però, come dicono gli esperti del pallone, ricordiamoci sempre che è un 2000…

PELLEGRINI 6

Almeno sembra metterci voglia


BONUS TRACK

SARRI 10

Quando lasciò Torino affermando che quella squadra era inallenabile in tanti stappavano lo Champagne, anziché far tesoro delle sue parole. Profetico.
PAVEL NEDVED 10
Tante devono essere le pinte di birra per sostenere che “Possiamo tranquillamente recuperare!”.

IGOR TUDOR 8

Non è il voto, sono più o meno i milioni che avresti risparmiato ogni anno affidandogli la squadra quando lo avevi già sotto contratto. Il voto è 10, senza neanche capire di ippica.

CRISTIANO RONALDO 9

Tempismo perfetto, come sempre.


Allegri 4: Essere il terzo allenatore più vincente nella storia della Juve é un gettone che non gli garantisce più l’immunità. A parziale discolpa si può solo dire che neanche l’Altissimo può fare miracoli se in squadra hai i vari Ramsey, Rabiot, Bentancur, ecc


JUVENTIBUS LIVE