PAGELLIBUS / Udinese-Juve 0-2: Impermeabili

di Willy Signori |

pagellibus

Szczesny 6
Qualche intervento, giusto per sporcare i guanti.

Cancelo 7,5
Gioca un altro sport.
Qualcuno ha detto che 40 mln per acquistarlo era una cifra ingiustificata. Aveva ragione, ma non nel senso che intendeva.

Bonucci 6,5
È più regista lui di Pjanic, dietro serve come un piumone ad agosto.

Chiellini 6,5
Attento.

Alex Sandro 6,5
Abbiamo già parlato di lui e della sindrome di Jim Belushi di cui è inevitabilmente vittima, col fratello che gioca nell’altra fascia. AS si impegna a fare bene il suo: poco circo, molta sostanza e attenzione, salva la porta allontanato una palla che stava rotolando lentamente in gol come in un’azione di calcio-balilla.

Bentancur 7
Mezzala di qualità, tempi giusti per gli inserimenti. Il gol è solo il timbro ad una cartolina già spedita.

Pjanic 6
Francobollato si destreggia facendo il vigile urbano. Non crea ingorghi ed è già un successo.

Matuidi 6
Solo un tempo, di sostanza ma in tono minore rispetto al solito.

Dybala 7
Si sbatte moltissimo lontano dalla porta. Rispetto alla partita con lo Young Boys fa la parte di quello che è stato beccato in movimento a 1-2-3 stella: arretra in silenzio.
Lotta e guadagna falli, si scontra con Fofana che è la sua custodia e vince il duello fisico che da il via all’azione del vantaggio.

Mandzukic 6
Di lotta e governo si segnala per l’assist a CR7 per il 2-0.

Cristiano Ronaldo 7,5
Non può essere umano. Uno che nella settimana più difficile e delicata della sua vita fa una partita del genere, con l’attenzione e la foga di chi vuole sempre e solo vincere non può essere umano. È semi-dio. Arriva il 4° gol stagionale, festeggiato alla sua maniera e l’impressione è che con un pizzico di precisione in più e sfortuna in meno questo sia solo l’inizio.

 

Emre Can 6
Più in palla di Matuidi entra comunque a sigillare una partita già chiusa

Bernardeschi 6,5
Impressiona, ma non è la prima volta, il suo impatto sulla partita. Gioca con la squadra e per la squadra. Ogni tocco, anche quelli di suola sono finalizzati a qualcosa di utile e produttivo. Solo Scuffet indemoniato gli nega il gol.
Bello e utile.

 

Allegri 7
Signore e signori: habemus squadra.
La Juve si diverte e diverte, gioca bene, col senso del bello ma non per un puro ed asettico senso estetico, ma bella perché è produttiva. Ogni azione può essere quella buona.
24 punti su 24, la Juventus targata Allegri 5.0 si dimostra impermeabile:
Alla sosta per le nazionali (ancora?…), agli scandali presunti preannunciati da Report, a quelli personali del giocatore più importante.
Niente distoglie questa squadra dalla cosa più importante: andare in campo per vincere. Senza contare chi non era sceso in campo tra riserve e squalificati…
L’Udinese non sarà il Barcellona, ma la consapevolezza che questa Juventus nei propri mezzi è qualcosa di mai visto prima se ci si limita agli ultimi 20 anni; qualcosa di raro invece per chi ha avuto la fortuna di vedere anche quelle precedenti.