PAGELLIBUS – Napoli-Juventus, al Maradona ecco la Juve versione Onlus

di Juventibus |

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

SZCZESNY 7

Di consolazione…abbandonato al freddo e al gelo, mai chiamato in causa, non gli resta che sperare nella proverbiale infallibilità dello scugnizzo napoletano dal dischetto per ottenere un altro clean sheet. Commovente quando tira due urli per svegliare i propri compagni di squadra. All’ennesimo passaggio indietro di Rabiot, ci rinuncia, prende il plaid, tisana calda e si lascia cadere in un dolce sonno al Maradona. Annoiato.

DANILO 6.5

Non soffre contro Politano. Spinge nel secondo tempo, cercando anche qualche “imbucata”. Ormai non è più una sorpresa: Califfo.

DE LIGT 6

Non è ancora al top, ma non sbaglia nulla e si prodiga in un appassionante duello con Osimehn.

CHIELLINI 5

Giorgio dà, Giorgio toglie; dopo aver salvato le partite passate, decide di rifarsi con un fallo stupido, su una palla già nostra.

CUADRADO 6-

Non brillantissimo, ma nella noia generale del primo tempo si va sempre nella sua fascia. Si rompe perché la Juve non può arrivare per decreto ministeriale alla sfida di Champions con i migliori a disposizione.

CHIESA 7

La sua voglia di giocare e di correre dovrebbe essere iniettata negli altri giocatori a mo’ di vaccino. Nonostante sia puntualmente bullizzato dai difensori di turno, Doveri non fischia mai un fallo.

RABIOT 4

Sempre presente spalle alla porta, propone bene per i compagni. P.S. peccato la porta sia quella avversaria, e i compagni siano i difensori!

BENTANCUR 4

Ripetiamolo tutti insieme, Bentancur è un calciatore mediocre, Bentancur è un calciatore mediocre.

BERNARDESCHI 8

Arriva il gelido Burian e lui si adegua alla perfezione, mettendo in scena una prestazione “glaciale”. Trasforma ogni sortita offensiva in palle morte in mezzo al campo, congelando il gioco dalla sua parte di campo. Frozen.

MORATA 3

Se con Bernardeschi si parte già senza aspettative, vedere Alvaro ciondolare per il campo farebbe infuriare anche Papa Francesco. La febbre degli scorsi giorni non può essere una attenuante.

RONALDO 5

Se ci abitui a suon di record, poi non puoi sbagliare quei gol, e poi le punizioni…stanno diventando punizioni nei nostri confronti.


KULUSEVSKI 1
Come l’unico piede che possiede, come l’unica finta che sa fare.
ALEX SANDRO 6.5
Entra bene e ridà dignità alla fascia sinistra.
MCKENNIE 5.5
In calo da settimane, sembra sia colpa di un’anca sbilenca.

BONUS TRACK (GLI ASSENTI HANNO SEMPRE RAGIONE MOOD)

ARTHUR 8

Parafrasando Ecce bombo, si può dire che lo si nota di più quando non c’è che quando c’è. Il che significa che quando c’è è un’altra Juve.

DYBALA 10

Una regola del calcio dice che gli assenti hanno sempre ragione e mai come in questo caso Dybala avrebbe potuto fare la differenza Paolino per favore riprenditi presto.


Pirlo 5: Bisognava metterli sotto da subito. Invece gli abbiamo dato fiducia e forza mentale. Erano pressoché alla canna del gas. Insistere con Berna è tafazziano! Giochiamo in 10 da 3 partite.


JUVENTIBUS LIVE