PAGELLIBUS Juventus-Napoli 1-1, nuovo anno, stessa Juve

di Juventibus |

Morata

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

SZCZESNY 6

Sul gol non può nulla.

CUADRADO 6+

Non riesce a trovare il guizzo nel finale, ma la palla d’oro l’aveva trovata, e messa con la x sulla testa di Kean.

DE LIGT 6

Sfortunato nel gol, fa il suo, cercando di barcamenarsi nella mancanza di equilibrio post svantaggio.

RUGANI 6.5

Sono tre volte su tre che viene scongelato e gioca un’onesta partita, ovvero sta rendendo sopra le nostre aspettative.

ALEX SANDRO 4

C’era una volta un temibile terzino sinistro brasiliano che arava la fascia tra cross e gol ed incuteva timore alla squadra avversaria. Da un paio d’anni a sta parte è stato sostituito dalla sua brutta controfigura a cui piace molto il passo del gambero, non spingersi oltre la trequarti per poi passare il pallone ai compagni in difesa. Controcorrente!

RABIOT 4

Se i re Magi avessero seguito una cometa veloce come lui, avrebbero portato a Gesù i regali per la maturità.

LOCATELLI 5

Casca con tutte le scarpe nella trappola preparata per lui dal Napoli, nel secondo tempo capisce che deve abbassarsi per giocarla, ma è troppo tardi.

MCKENNIE 5

Parte bene, poi vaga per il campo senza senso.

BERNARDESCHI 5.5

Tanto fumo e pochissimo arrosto. Sembrava si fosse definitivamente svegliato. Sembrava.

CHIESA 7

La luce, ogni volta che prende palla mi alzo dal divano.

MORATA 5.5

Ci mette tanta volontà e torna anche in difesa a dare una mano, dimostrando attaccamento alla maglia al di là delle voci di mercato. Purtroppo mancano occasioni chiare da sfruttare, e non riesce a procurarsene. Non è una prima punta e si vede.


KULUSEVSKI S.V.

KEAN 5

Come quando ricevi un regalo di natale che non ti piace, fino al 31 gennaio se hai lo scontrino puoi ancora cambiarlo.

BENTANCUR S.V

DE SCIGLIO S.V

DYBALA 6- 

Si vede che non ha più di 20 minuti sulle gambe, entra comunque con piglio, e impegna Ospina, pur senza impensierirlo.


Allegri 4: Per non aver capito sino ad oggi che Sandro e Rabiot danno un contributo inutile e dannoso in partite che devono essere aggredite, mangiate con veemenza. Lui invece perde sempre 45 minuti per capirlo e 15 per cambiarli. Forse è più lento di loro.


JUVENTIBUS LIVE