PAGELLIBUS – Juve-Atalanta 0-1, la legge del contrappasso

di Juventibus |

Chiesa

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

SZCZESNY 6-

Incolpevole sul gol e impreciso in una occasione dove lancia la palla nei piedi dell’avversario. Il problema sono i 10 davanti a lui. 

CUADRADO 6

Mi raccomando teniamolo dietro che tanto davanti abbiamo abbondanza di attaccanti forti e le occasioni fioccano.

BONUCCI 6

Chissà che sfuriata da leader ha fatto negli spogliatoi? Pep talks Bonni!

DE LIGT 5

Nel 2 tempo in difesa blocca tutti gli attacchi avversari, arriva addirittura a sfiorare il gol e conclude la partita ringraziando i tifosi (come tutti dovrebbero fare!). Peccato però che nel gol non sale a sufficienza lasciando in gioco Zapata. 

ALEX SANDRO 95

come i minuti che impiega passando la palla perennemente a bonucci e sczecoso

CHIESA 5+

L’energia che lo ha sempre contraddistinto manca e con lei anche la lucidità di punire l’avversario sotto porta. Prova qualche fiammata ma la spia rossa d’emergenza si fa nuovamente sentire ed è costretto ad uscire anzitempo

LOCATELLI 8

Insiste nel passare la palla ai suoi compagni, mentre i suoi compagni insistono nel passarla agli avversari. Bastian contrario!

MCKENNIE 5.5

Tanto fumo e poco arrosto” Si sbatte tanto a centrocampo e cerca di essere pericoloso con i suoi inserimenti ma, dopo un filtrante di Bonucci, è costretto ad uscire dal campo proprio sul più bello

RABIOT 8

Uno che coi suoi mezzi strappa tutti quei soldi ogni anno merita solo stima

MORATA 7

Offre un preciso assist a Freuler, che lancia Duvan Zapata, mandando a farfalle de Ligt. Chirurgico.

DYBALA 6

Quando si prepara a tirare la punizione dal limite al 94°, pensi a Pirlo, Pjanic, Del Piero, Baggio, Zidane, Platini e ti dici la pareggiamo di sicuro!…anzi scusate no, loro non ci sono più da un pezzo.


BERNARDESCHI 5.5

Da dinamismo, si sbatte, ma è l’emblema della mediocrità. Pochissima roba. 

KEAN 3

Sembra un impiegato comunale che timbra il cartellino e poi sparisce

KAIO JORGE S. V. 

Già è un miracolo che sia un 2002 e piaccia ad Allegri (almeno, così sembra a dispetto dei minuti che gli concede). Ma se ti metti a fare un colpo di tacco davanti a lui, al 90′, quando sei sotto di un gol… 


Allegri 4: La rosa ha delle lacune gigantesche e una di queste ti va a compromettere anche il gioco (manca una punta degna di questo nome), questo va detto molto chiaramente senza continuare a prendersi in giro. Qualcosa però deve inventarsela anche lui ora perché sembra diventato la controfigura del primo Allegri, quello capace di essere poliedrico e cambiare modulo e gioco in base all’avversario..pare anche lui perso come Sarri e Pirlo nei suoi preconcetti tattici, nel suo 4-4-2 con Rabiot adattato e non va bene..non si può cambiare modulo e interpreti solo perché ti ha costretto un infortunio.