PAGELLIBUS /Juve-Udinese 2-0: Pilota automatico

Szczesny sv
Poco o niente. Ma quel poco o niente che dà sicurezza.
13 “fogli puliti” in 17 gare, fate voi…

De Sciglio 7
Partita da mano in tasca ma lui sfrutta l’occasione. Come in un bella giornata di primavera fa l’unica cosa giusta: chiude a tre mandate la porta di casa per lanciarsi all’aperto, in avanti, into the wild. Ma la metacampo friulana non è l’Alaska e lui torna sano e salvo

Rugani 6,5
Contiene Maxi Lopez senza problemi. Ormai maturo, ha abbandonato la fase della giovinezza timida.

Chiellini 6,5
Ancora in delirio europeo inizia bastonando, si becca il giallo (“e allora Chiellini?” ultra-pluri cit.) e si ammansisce quanto basta per dominare la zona senza farsi cacciare.

Asamoah 6
Sta nel suo, non sfigura, ma nemmeno figura.
Usato sicuro.

Khedira 6
La scarica dei 101: presenza in linea con le ultime uscite, si fa quel che si può cercando di tenere la testa sopra l’acqua e sudare il meno possibile.
Contro squadre come l’Udinese basta anche questo.

Marchisio 6
Prestazione dignitosa per lui, considerando anche la partita tranquilla e leggera come un’acqua di giò. Vederlo in piedi già fa effetto e questo è un problema. Tra lui e Khedira c’è l’imbarazzo letterale della scelta…

Sturaro 6
Tanta grinta buttata in una rincorsa senza fine.

Douglas Costa 7
Giocate inebrianti quasi mai fini a se stesse, sta provando a ridefinire il principio dell’impenetrabilità dei corpi.
Importantissimo, indispensabile in mancanza di Cuadrado.

Higuain 6,5
Gioca bene, si sbatte per la squadra. Tira e sbaglia l’ennesimo rigore (anche se non era tirato malissimo stavolta) si incarognisce come una iena.
Che sia un giocatore di testa e classe superiore però lo dimostra all’inizio del secondo tempo, quando se ne frega di segnare a tutti i costi e mette un assist stupendo per Dybala

Dybala 7,5
In 8 giorni ricorda a chiunque fosse corto di memoria cosa abbia significato stare quasi 2 mesi senza di lui.
Punizione che Bizzarri non avrebbe preso manco con la prolunga, rigore guadagnato e raddoppio.

Matuidi 6
Rispetto a Khedira sembra vada alla velocità degli sketch di Benny Hill, mancano solo le donnine seminude e la musichetta.

Mandzukic sv

Bentancur sv
Ormai il suo (non) utilizzo ha dell’incomprensibile
Allegri 6,5
Turnover spinto, cambia tutto tranne il risultato.
Ormai ha forgiato una Juve refrattaria alle partite che, per vari motivi, potrebbero essere delle trappole.
Match da vincere senza correre rischi, chiusa al 49º (ma solo perché Higuain sbaglia il rigore a fine primo tempo) e vai di torello.
Di subire gol non se ne parla, di perdere punti nemmeno.