PAGELLIBUS / Juve-Sampdoria 2-1: La carica dei 101

di Willy Signori |

Perin 6
Graziato dal VAR, o forse sarebbe meglio dire dal regolamento. Un’unica sciocchezza che poteva costare 2 punti nello sviluppo dell’azione alla Juve e una visita dal cardiologo a qualche milione di tifosi juventini e non solo.

De Sciglio 6,5
Giù il cappello per il boy scout diventato un rambo con la faccia da Rovazzi.

Rugani 6,5
Ottima prestazione, il ragazzo c’è con la testa oltre ai vari mal di pancia suoi e dei parenti più prossimi. notevoli le uscite palla al piede, am la cosa migliore la fa steccando un avversario dopo aver perso il pallone.

Chiellini 7
Giochi pregevoli in area avversaria che scomoderebbero blasfemi paragoni. Tarzan a tutto campo.

Alex Sandro 6
Stabile e costante, come la seconda auto di famiglia che sarà meno bella ma sempre affidabile. Bene sulla sinistra con CR7, comanda la fascia.

Emre Can 6
Nell’occasione del rigore salta sgraziato come uno colpito da dissenteria fulminante. L’arbitro giudica falloso il tocco con la spalla/braccio, è il mani-comio. Partita di ordinato movimento, nel senso che in 15 minuto corre quanto Khedira in 3 partite.

Pjanic 6
Regista occulto. In costruzione sussurra nell’orecchio di Perin tanto sta basso.

Matuidi 6
Movimento perpetuo tranne quando si lancia a pelle d’orso per arrivare col corpo dove non riesce coi piedi.

Dybala 6
Bella prestazione, propositiva, si cala in un ruolo non suo risultando credibile. Sciabola su CR7 che si inventa il primo gol e sfiora il raddoppio più volte. Quando calibrerà lo scarpino passeremo i minuti finali col ritmo cardiaco sotto il livello di guardia.

Mandzukic 5
Assente giustificato per meriti precedentemente acquisti. Solita occupazione del territorio che è già un avvertimento tacito al “nemico” ma poca brillantezza. Allegri lo ama come si ama una moglie anche struccata di prima mattina.

Cristiano Ronaldo 7,5
Capocannoniere temporaneamente. Trascinatore permanentemente.
Il trenino al cenone lo guida lui.

Bernardeschi 6
Buon impatto, è già qualcosa.

Douglas Costa sv
Difficile fare qualcosa quando hai 15 minuti di cui 4 passati tra esultanza della Samp e arbitro al VAR. Confidiamo tutti in un 2019 migliore per lui che lo porti a staccarsi di dosso il fantasma di Krasic.

Allegri 6,5
Nota a margine: commovente la fedeltà del mister a Barzagli, come la ragazza che attende l’amato sul molo Allegri tiene da parte la terza sostituzione per il ritorno di Andrea da Fiesole.

Veniamo a noi: 53 punti su 57. 101 nell’anno solare. Di più è playstation.
Proposito per il prossimo anno: più cattiveria per chiudere partite aperte come libri sui tavoli delle biblioteche anche quando li si è letti più volte dalla prima all’ultima pagina. Oggi un gol di Saponara che ne ricordava un altro di Gabbiadini segnato nella stessa porta 4 anni esatti fa stava per mandarci “il panettone di traverso”.
Stavolta ci pensa la regola del fuorigioco e il Var a salvarci il pranzo mentre in precedenza la regola sul fallo di mano e il Var avevano stravolto tutto per non stravolgere nulla.
La Juve oggi schiva un TIR, rischio evitabile ma sopportabile per adesso in Italia, guardando al 2019 quando tornerà l’impegno europeo certi peccati potrebbero trasformarsi velocemente da veniali a mortali.