PAGELLIBUS / Juve-Palermo 4-1: la valigia è fatta e ci si veste con quello ch’è rimasto fuori…

di Willy Signori |

Buffon 6,5
Una sola volta, c’è.

Asamoah 7
Voto totalmente meritato. Partita semplice, va detto. Salva un gol già fatto con cui il Palermo avrebbe potuto pareggiare, una roba tipo Bonucci su Higuain un anno fa.
Corre, si impegna in un ruolo non suo, tutta testa, tutta piena.

Bonucci 5,5
Sarà l’effetto valigia piena e ci si veste con quello che rimane fuori, perché è la terza/quarta partita a fila che entra disattento. Sicuramente col Porto sarà altra musica, ma insistere così è pericoloso.

Benatia 6,5
Arrugginito su qualche anticipo che non gli riesce, ma per il resto è liscio e attento come chi sa di non avere molte fiches da giocarsi

Dani Alves 4,5
Entra nel 3-0, bravo. Fondamentalmente gioca per affari suoi, dai 4 di difesa sale a centrocampo a fare il terzo con Marchisio e Khedira, poi va sulla fascia destra fino in fondo. Non ha maglia, deve sgroppare come un cavallo brado. Va bene che il Palermo è abbordabile. Confido nella musichetta che ha in lui effetti taumaturgici

Khedira 6
Giusto misurato, niente più, niente meno. Quello che è sicuro è che il fisico regge e in questo centrocampo a 2 ci sguazzi come una balenottera nell’oceano. Sempre a cercarsi la palla, in fiducia. Emissari del WWF ne impongono il cambio al 45°.

Marchisio 6,5
Che bello vederlo tornare a segnare dopo 2 anni su azione. Gioca bene, concentrato, danza in mezzo ai centrocampisti del Palermo armati fino ai denti. Recupero lento, che però ha pagato.

Sturaro 5
Si guadagna la punizione del 2-0, ma diciamolo: chi gioca in serie A, alla Juve, una punizione se la deve saper guadagnare, tradotto: ordinaria amministrazione.
Ma quando si tratta di sbagliare appoggi facili che mandano a monte un contropiede o stop che ti insegnano a fare alla scuola calcio non puoi storcere il naso se qualcuno storce il naso. Spiace per i fischi, ma ingrossano le spalle e se indossi questa maglia serve anche quello.

Dybala 7
Per i gol e gli assist. Perché le punizioni sulla destra cominciano ad essere rigori (stasera 13° palo stagionale di squadra), perché cerca e si cerca col cannibale gordo e ingordo. La vita è una questione di mira: quando la prendi con target la porta e quando la prendono su di te, per menarti, come stasera i fratelli coltelli rosanero.
In ripresa verticale, anche se l’impressione è quella che stia rendendo ancora solo a metà del suo potenziale.

Pjaca 5
Non va difeso, non va protetto, va valutato. Inizia bene. Poi soffre della sindrome di Checco Moriero: il cc leccese a cui riuscì una volta un eurogol in rovesciata e da allora cominciò a rovesciare anche da casa sua, sempre e comunque, anche quando non serviva. Pjaca ce l’ha per i dribbling e doppi passi. Spesso inutili stasera, infatti dei 14 è quello che perde più palloni.
Ancora più grave: campione di nascondino nel secondo tempo, ma è giovane e deve essere lasciato libero di sbagliare, provarci, sbagliare di nuovo e riprovarci ancora.

Higuain 7
Cannibale, sovrumano. Tutti giocano pensando alla CL, Gonzalo no, pressa fino all’ultimo, gioca a tutto campo, fa gol, fa un assist splendido di tacco quando capisce che l’incaprettamento rosanero ha raggiunto il suo scopo.
Non gioca per la squadra: Gonzalo Higuain È la squadra.

 

Lemina 5,5
Parte male, poi si riprende. Cosa non si sa però.

Cuadrado 6
Qualche spunto buono, rischia il gol, tiene il minimo per il Portogallo.

Rincon SV
Ci mette l’impegno, come Sturaro, questo è giusto riconoscerglielo.
Il carattere farà la differenza per farsi strada in rosa.

 

Allegri 6
Partita giocata con la testa altrove, ma le categorie di differenza pesano e il Palermo finisce schiacciato al 45°.
Stando ai fatti fanno 29 di fila vinte in casa, l’ultima persa è la prima del 15/16 con l’Udinese (e che je voi dì? gnente…)
Altra partita sbloccata entro il primo quarto d’ora.
Poi i cambi fatti con la calcolatrice in mano.
Partita sotto effetto valigia pronta prima della vacanza: ti vesti coi 4 stracci che rimangono fuori, in attesa della partita di Mercoledì che ci deve vedere messi giù in tiro per bene.
Unico neo: non tanto il gol preso alla fine, ma il mini black out dopo il vantaggio; solo Buffon prima e Asamoah poi hanno evitato il pareggio sicuro/siculo.