PAGELLIBUS / Juve-Olympiacos 2-0: “fuori dai coglioni” dentro Higuain

di Willy Signori |

Buffon 6
Serata tranquilla, quando dev’esserci c’è.

Sturaro 5
Immobile come una pedina del subbuteo a limitare i suoi stessi danni.
Difende così così, di salire non se ne parla.
Gioca (per miracolo e fuori ruolo) grazie ad un serie fortunosa di eventi, tra infortunati, lungodegenti e gente fuori lista, mentre in quello che sarebbe il suo reparto è chiaro che di spazio non ce n’è più e difficilmente ce ne sarà a meno di epidemie alla “io sono leggenda”.
È un momento difficile per lui, lo capisco. Ma capisco anche il momento di chi guardandolo caccia 90 minuti ininterrotti di madonne e sacramenti.

Barzagli 6,5
Se non fosse per un retropassaggio delinquenziale a Buffon che mi ha fatto sudare freddo sarebbe da 7. Perfetto negli anticipi, vince ogni duello, scaltro, avanti. Non ai livelli di Musacchio però…

Chiellini 6
In mancanza di Pjanic viene colto da sindrome di onnipotenza e inizia lanciando a mitraglia tutti i compagni. Peccato che la palla vada ovunque tranne dove serva.
In difesa però… “è una cettezza!” (detto alla Baresi)

Alex Sandro 6
Costa gli occupa la corsia come un camionista in autostrada che sorpassa a 85 km/h un altro camion che va a 83 km/h.
Lui si dedica bene alle faccende difensive e quando l’11 cambia fascia, sale a fare l’assist per il vantaggio.

Bentancur 6,5
Non è Pjanic, e ci mancherebbe. Bene quando deve arginare, perfetto nei tempi del pressing, testa da 25enne. Meno in impostazione, a volte sembra mancargli il coraggio di lanciare subito l’azione.
Ci sta, ha i tempi, ha tempo.

Matuidi 6
Si è conquistato il centrocampo e quindi chapeau, anche se partite come questa con l’avversario chiuso a tartaruga non sono l’ideale.

Cuadrado 5
Perché 5?
Perché se mi rifai il letto e poi ci cachi sopra non posso dirti “bravo”
E tu non puoi dirmi “però t’ho rifatto il letto”
A parziale discolpa le condizioni fisiche così così.

Dybala 5
Male male, non si spiega la metamorfosi al contrario in 4 giorni.
Se c’è un problema bisogna risolverlo, perché queste devono essere le sue serate anche se partono storte.
Un tocco all’80° che è una perla.

Douglas Costa 7
Trasforma in birillo ogni avversario. La sinistra è proprietà privata di Mandzukic ma in queste condizioni, in crescita, sarebbe un peccato lasciarlo fuori o spostarlo a destra (dove sparisce)

Mandzukic 7
Bene come sempre quando gioca centrale avanti. Occupa lo spazio (nel senso di occupazione di suolo) e fa il suo eccellente lavoro (stupendo il tocco a piede apertissimo a libera AS che poi fa l’assist per l’1-0). Segna quando passa esterno, ma il meglio lo offre prima.

 

Higuain 7,5
Accetta sportivamente la panchina come Trump accetta le proteste dei giocatori afroamericani. Si vede da come entra che è carico a pallettoni. Non perde un pallone, sta sul pezzo e soprattutto fa quello che sa fare meglio, gol.
Come in ghostbusters “e chi chiamerai?” Gonzalo.

Benatia sv

Bernardeschi sv

 

Allegri 6
Bravo a lasciare fuori ancora Higuain, che è presenza ingombrante in panchina (e stavolta il peso non c’entra) specie quando la gara non si schioda.
Perdere Pjanic a 15′ dall’inizio è un bel casino.
Rispetto al derby è stato un passo indietro, anche perché l’Olympiacos, seppur in crisi  è di un altro livello e in Grecia non dev’essere arrivata la storiella dei servi e dei padroni.
Juve senza mezze misure: prima addormentata, poi schizofrenica, col gol che sembrava carota e i contropiedi greci bastone.
Vittoria serviva, è arrivata, che vogliamo… questa è la CL, questa è la Juve.
Con sta coppa benedetta ci si rivede a Lisbona.