PAGELLIBUS / Juve-Napoli 2-1: Chiellini testimonial Adecco, Higuain killer elegante

di Willy Signori |

Buffon 6
Nulla può sul gol, per il resto partita tranquilla (il gioco del Napoli, come l’anno scorso è un gran passare di pallone da un piede all’altro ma produce poco con Higuain, figurarsi senza) e un brivido per un passaggio venuto male passato il 90esimo che quasi rilancia il Napoli.
Molti dicono che è bollito.
Molti dicevano anche che la terra era piatta.

Barzagli 6,5
Giganteggia contro il non attacco del Napoli. Ormai ci siamo abituati alle sue prestazioni sopra la media.
Un Dorian Gray vestito di bianco e nero

Bonucci 7
La sua dedica commuove anche i cuori di pietra, la sua sassata da bomber che segna l’1-0 pure di più (in quel caso esulta anche Gonzalo…) ma gli altri minuti sono calcio giocato con sicurezza, corpo a corpo affrontati con tecnica e la solita voglia di non buttare mai via il pallone, cosa che solo chi ha i piedi buoni come lui può permettersi.

Chiellini SV
Ormai Giorgio è diventato testimonial di Adecco: lavoro part time, stagionale e interinale. Crolla la prima certezza della BBC sotto i colpi dei suoi forfait a cui ci stiamo abituando.

Lichtsteiner 5
NCS, non ci siamo: parte esterno nei 5 di centrocampo poi arretra dopo l’uscita di Chiellini.
Incerto, manca un’occasione non impossibile (non dico che doveva segnare, ma nemmeno provare a fare meta manco fosse al 6 nazioni di rugby) e tiene in gioco Callejon sul pareggio.

Khedira 6
Il primo tempo si nasconde alla sua maniera, poi cresce nel secondo giocando palloni e inserendosi con la maestria che è sua.
Visto dal vivo è ancora più impressionante: non riesci a capire come uno che corre così piano e si muove così compassato riesca a trovarsi sempre ovunque.

Hernanes 5
“Hernanes è il giocatore più sfigato e tenero del mondo. Non gli si può voler male.” cit @LazarPerovic91
Vinovo, abbiamo un problema: non si chiama solo “Hernanes” ma è tutta la squadra che gli sta intorno e che dà l’impressione di non fidarsi di lui. Brutta cosa se giochi a calcio e fai il regista difensivo.
Piccola nota sull’atteggiamento dello stadium nei suoi confronti: paga e fa quello che vuole, ma certo che così non gli rende facili le cose.

Pjanic 5
Primo tempo anonimo featuring tutti i 22 in in campo (“Primo tempo che fai fatica a vendere all’estero, diciamo così… cit Vincenzo Marchetta @vince7up) poi quando la squadra sale di livello e al Napoli si accende la spia della benzina, lui fonde il motore. Giustamente sostituito; la sorpresa del pubblico, o almeno di metà dei presenti, era perché tutti si aspettavano l’uscita del profeta.
L’altra metà dei presenti se la prendeva contro il troppo “gigioneggiare” di Dani Alves (anche quando non gioca, avete capito bene)

Alex Sandro 6,5
Ha sul groppone metà colpe per il pareggio del Napoli (sale per fare il fuorigioco, tattica utilizzata poco -per usare un eufemismo- con Allegri e si perde Callejon)
Punito per un cartellino giallo di fantasia ha il merito sempre di mettere in difficoltà Hysaj girandogli intorno come una trottola. Costringe sempre l’avversario al raddoppio ed è impossibile non amarlo: top nel suo ruolo.

Higuain 7,5
Se si fosse sfasciato una gamba, come i folcloristici tifosi partenopei col loro inarrivabile folklore gli auguravano da mesi, magari sarebbe finita 1-1. Spiace.
Dopo che anche il sindaco di Napoli (IL SINDACO!!!) col suo inarrivabile folklore aveva speso parole al miele per l’ex centravanti, Gonzalo decide di fare quello che sa fare meglio: il killer.
Guardate come brucia Allan nel capire un secondo prima degli altri dove andrà la palla che poi trasforma in un siluro dritto, preciso, impietoso che Reina può solo osservare consapevole del proprio destino (nefasto).
Tocca pochi palloni ma sono quasi tutti letali (il passaggio per Khedira da cui nasce poi il 2-1 è strepitoso).
Rarità mondiale, tra l’altro, che un destro naturale calci così bene anche di sinistro, come dimostrato nel gol.
Elegante la sua non esultanza, tanto ne aveva 40mila attorno che potevano gridare anche per lui.
Segna al minuto 70, poi cambiato in 71 dai portatori sani di folklore…
PS, curiosità moviolistica: il 2-1 è regolare anche se c’è Khedira “i’m fuori di giocco” cit… ma passivo.

Mandzukic 6
Gira (a vuoto), lotta e scalcia per il campo, raccogliendo poco

Cuadrado 7
Importantissimo perché anche quando non tocca palla costringe gli avversari a controllarlo a vista perché sanno che adesso è qua ma tra un secondo potrebbe già essere lontanissimo.
Salta l’uomo come al subbuteo e in una squadra con schemi poco consolidati (poco esistenti?) è quasi imprescindibile.
Se poi pensi che al suo posto prima c’era Licht…

Marchisio 7
Il voto è soprattutto per la sicurezza che da alla squadra; entra al posto di Pjanic quindi va a fare il ruolo che sarebbe suo, ma poco dopo prende il posto occupato da Hernanes (nel ruolo che verosimilmente diventerà suo) e la musica cambia: gestione della palla, coraggio, calma, tecnica, fiducia della squadra, tutto. È un’altra categoria e si vede.

Sturaro SV
Sarà parente di Allegri?

Allegri 6,5
Bravo per come ridisegna la squadra.
Se penso a come eravamo messi un anno esatto fa, ai 27 punti su 33 disponibili, alle 2 partite perse (al come le abbiamo perse) alla condizione fisica attutale non al massimo, e al gioco che spesso latita, non riesco ad essere pessimista anche se mi viene spesso da mugugnare.
Se il suo obbiettivo è la gestione delle forze a lungo termine ci sta riuscendo e, per adesso, in un modo che non saprei descrivere, sta avendo ragione lui.

Per il Napoli:
Koulibaly 7
Attento come una guardia svizzera, non molla un cm per tutta la partita.
Non è colpa sua se Ghoulam stavolta gioca per la Juve

Mood della partita:


“Lasciateci perdere che a noi non ce ne frega niente di Higuain, è uno come tanti” pluricit