PAGELLIBUS – Juve-Milan 1-1, la solita recita a metà

di Juventibus |

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

SZCZESNY 7

Protagonista della partita, questa volta fortunatamente in positivo. Attento su ogni pallone e decisivo con un grandissimo intervento che poteva portare ad una vera debacle (non una novità, purtroppo).

DANILO 6

Il suo lo fa sempre, guadagnandosi anche oggi la sufficienza.

CHIELLINI 7

Blocca chiunque passa dalle sue parti.

BONUCCI 6.5

Domina assieme a Chiellini fino al crollo della squadra, poi regge finché può.

ALEX SANDRO 7

Sì, SETTE! In quella valle di lacrime che è la Juve odierna, tutti ci aggrappiamo a qualche barlume di speranza in vista delle prossime partite, e vedere quella fascia sinistra arata come era solito fare qualche annetto fa, è il mio barlume! Speriamo che sia il principio della sua resurrezione!

CUADRADO 6.5

Imprescindibile. Esce lui e la squadra ne risente.

LOCATELLI 5

Un passo avanti, un passo di lato e stavolta un passo indietro purtroppo decisivo.

BENTANCUR “67”

Come il minuto in cui ha evitato il 2-0 sbagliando, di dieci metri, un passaggio a Rabiot che si trovava a dieci metri da lui, solo davanti al portiere.

RABIOT 5

Con il suo fisico in contropiede uno contro uno, DEVE difendere palla e spaccare la porta. Invece si scioglie come neve al sole.

MORATA 7

Si sbatte come un matto nei primi 45 minuti di partita e dopo 4 minuti aveva fatto buca chiudendo un contropiede da antologia. Poi come il resto della squadra crolla, ma almeno il suo lo ha fatto.

DYBALA 6.5

Un primo tempo sublime: Colpi di tacco e giocate di prima che danno vita a buonissime trame offensive. Nel secondo la Joya si spegne gradualmente , e con lui tutta la Juve.


KEAN 5

Sicuramente non fa parte della divina scuola di Hokuto.

CHIESA S.V.

Si prende l’applauso tanto meritato dello Stadium tutto esaurito. Entra col piglio di cambiare la partita, ma è più decisivo in fase difensiva che in attacco.

KULUSEVSKI 4

Prima di entrare si è preso le ultime direttive da Landucci a bordo campo e a tratti a ricordato la scena conte Krasic ecco solo che Landucci non è Conte mentre lui sta somigliando sempre più a Krasic.


BONUS TRACK

PREPARATORE ATLETICO 4

Com’è possibile che le altre corrano già per 75-80′ e noi dopo un tempo abbiamo la condizione fisica solo per stenderci sotto l’ombrellone? L’estate sta/è finita, è tempo di pedalare.

FAGIOLI 7

Infila Gigi con un rasoterra chirurgico, e la Cremonese vola.

PARATICI 0

Ok è stato cacciato, ma il mostro di Frankenstein che ha messo in piedi continua a essere davanti a i nostri occhi. Inallenabili.


Allegri 4: Una volta almeno faceva delle belle conferenze stampa.


JUVENTIBUS LIVE