PAGELLIBUS – Juve-Genoa 3-2, ai quarti col brivido

di Sandro Scarpa |

Le pagelle del popolo sono le vostre pagelle, le pagelle di voi lettori di Juventibus. Ad ogni fischio finale, potrete dare un voto con commento a uno dei protagonisti della partita attraverso i nostri social. Da questa stagione, i protagonisti del post partita sarete voi!

 

BUFFON 10

Vorrei vedere voi restar svegli fino a quell’ora alla sua età.

DRAGUSIN 7

Oltre l’errore a metà con Wesley sul primo gol del Genoa molto bene, se questo è ciò che ci aspetta in futuro per la difesa siamo in una botte di ferro. Mezzo voto in più essendo la prima da titolare. ROCCIA RUMENA!
CHIELLINI 8
Avete presente quella sensazione come di…assorbimento? Imbucata inclusa! Alla conquista della Champ – ah no scusate – alla conquista dell’Europeo.
 
DEMIRAL 6
Scamacca lo fa addormentare, talmente è poco pericoloso. 
BERNARDESCHI 4
Proprio un problema di hardware. All’87mo sta per battere un corner, nel frattempo entra Ronaldo, che salta 2,78 da fermo, e Bernardeschi batte il corner rasoterra. Non ha fatto in tempo ad aggiornare il software. Pentium.
WESLEY GASOLINA 5.5
Per i primi 20 minuti ricorda Douglas Costa, poi finisce la benzina e per gli altri 65 sembra il peggior Marco Motta. DAME MAS GASOLINA! 
BENTANCUR 5
Tutto troppo scontato, il giallo, la staffetta con Rabiot, sedersi vicino a Dybala. E da domani si riparte in loop.
ARTHUR 6 (-6)
Bruca in campo manco fosse una capretta altoatesina. Disinteressato come uno scolaro al catechismo. La partita da Arthur non è questa. Ci vediamo domenica sera.
PORTANOVA 6
Non fa danni, non dipinge calcio. Neutrale. Però un’occasione, un gol.

KULUSEVSKI 6.5

Che occasione sprecata! Devastante nei primi 20 minuti, irritante nei restanti 101 minuti. Deve fare un grosso salto di mentalità perché le qualità le ha tutte. Se lo capisce può diventare uno dei più forti altrimenti sarà l’ennesima meteora.

MORATA 6.5
Parte bene poi si perde, la passa sempre e non tira quasi mai. Ma quando tira…

RONALDO 6

Non avrei mai voluto valutarlo perché mi auspicavo che avrebbe “partecipato” alla partita in panchina con giaccone e pantofole come ha fatto fino al minuto 85. Entra e prova subito a deciderla su punizione, ma poi è utile per far rifiatare la squadra.

DANILO 6

Entra e cerca di dare sicurezza ad una squadra disorientata.

RAFIA 8

Soprattutto per la dedica: la mamma è sempre la mamma.

BONUCCI 6

Dà il cambio a Chiellini, poi Melegoni gli regala un’altra mezz’ora che si sarebbe voluto tranquillamente risparmiare.

RABIOT 5

Ogni volta che lo vedo in campo, ripenso che al posto suo doveva esserci Emre Can e mi sale un nervoso che neanche pensare a una possibile cessione di Bernardeschi mi fa passare.


BONUS TRACK

PALEARI 7

Un portiere semi sconosciuto che gioca contro la Juventus e diventa magicamente un fenomeno, dove sta la novità?

CHIESA 6

Oggi lavoro in Smart Working dalla panchina per l’esterno in vista del derby di domenica e grazie ad una bella preghiera riesce a sistemare il piede di chiellini per il vantaggio bianconero di Kulu ma non può niente per il suo sostituto Wesley che non è sempre preciso soprattutto in difesa.

JUVENTIBUS 6=

Una partita del piffero che non meritava neanche le #pagellibus.

ROVELLA 7.5

Il migliore della Juve stasera.

PAGANINI 7

Rifiuta il collegamento in tutti i modi possibili, probabilmente usando la stessa tattica di Rabiot e Arthur.

PJACA 6.5

Contro l’ex club diventa inspiegabilmente un fenomeno fino a tornare in letargo per i prossimi mesi. In pratica era Sturaro travestito.

SCAMACCA 7

Prova in tutti i modi a convincere la dirigenza juventina che non è lui la soluzione. Eroico.


Pirlo “9”: Non si limita a mettere in vetrina svariati ottimi prospetti della U23, ma ha la genialità di affiancare a tutti loro per 120 minuti Bernardeschi, che ha il merito valorizzarli, grazie alla sua “super” prestazione. MAGO!


JUVENTIBUS LIVE